Pubblicato il

Nightilife ed eventi nella New York ‘sospesa’

L’High Line di New York non è solo un esempio di eccellente riqualificazione urbana, ma un’occasione per scoprire il fervore e la vita notturna della città da una diversa prospettiva

High Line New York

E’ uno degli esempi più eccellenti di riqualificazione urbana, e nelle scorse settimane il mastodontico progetto è stato ampliato. Stiamo parlando della High Line che sovrasta Manhattan, la celebre ferrovia sopraelevata in disuso che attraversa New York per alcuni chilometri. Le vecchie rotaie risalenti agli anni ’30 accolgono oggi un parco urbano che in pochissimo tempo (il primo tratto è stato inaugurato nel 2009)  è diventato una delle attrazioni principali della Grande Mela.

Ma la celebre High Line non è solo un parco: tutto a New York acquista un fervore particolare, e anche quello che nasce come giardino urbano acquista connotazioni ‘stylish’. E difatti l’ex ferrovia non è solo parco cittadino, ma location per eventi, installazioni, performance, e tutto attorno ad essa stanno nascendo ristoranti, locali, luoghi dove la nightlife prende vita.

All’orario dell’aperitivo è possibile partecipare a performance di ballo, come quelle della Trisha Brown Dance Company, o assistere ad un concerto, come quello della Hungry March Band il prossimo martedì 21 giugno. Chi ha la fortuna di visitare New York a fine giugno potrà partecipare al Summer Party on the High Line: all’ora del tramonto di martedì 28 giugno, presso il Diller – von Fustenberg Sundeck, aperitivo e musica per ballare con DJ tutta la notte. E naturalmente non poteva mancare un tocco trendy: l’evento è sponsorizzato da Coach Men’s Collection, brand di borse e accessori, che donerà un presente in limited edition a tutti i partecipanti.

Presso il Chelsea Market Passage sarà possibile invece accomodarsi e farsi servire un bicchiere di vino da Colicchio&Sons, celebre ristorante e lounge bar che ha ottenuto da poco la licenza per ampliare il suo servizio fino alla High Line.

Oltre bere, mangiare e ballare il parco sopraelevato possiede anche spazi espositivi, per visitare mostre e installazioni d’arte. Per tutto il 2011 è possibile ad esempio ammirare le sculture di Kim Beck: ‘Space Available’ è l’installazione visibile dalla High Line ma posizionata sui tetti dei palazzi circostanti, e si tratta di una serie di tre sculture che si integrano con il paesaggio urbano. E così la vecchia ferrovia diventa museo a cielo aperto.

Insomma una passeggiata sulla High Line non significa solo ‘fare quattro passi nel parco’, ma avere la possibilità di scoprire le attrazioni di New York da una diversa prospettiva. Per maggiori informazioni sugli eventi consultate il sito ufficiale http://www.thehighline.org/

Vai alla rubrica New York di Stile.it

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag