Pubblicato il

Steve McCurry, 100 scatti per Sensational Umbria

Il celebre fotografo statunitense rende omaggio alla regione più verde d’Italia con un’insolita mostra in calendario a Perugia fino ad ottobre 2014.

McCurry Sensational Umbria
Courtesy of©Sensational Umbria

GUARDA LE FOTO DI STEVE MCCURRY IN MOSTRA

Dopo aver mozzato il fiato con la mostra “Viaggio intorno all’Uomo”, il fotoreporter statunitense Steve McCurry torna di scena in una veste insolita. Le sue fotografie sono una vera e propria forma d’arte, un viaggio iconografico in giro per i cinque continenti che permette di viaggiare dall’Africa al Perù, dall’India al Sudan passando anche per l’Italia. Proprio così, quel magico obiettivo non si è dimenticato di mettere a fuoco e immortalare le bellezze del Belpaese: dal 29 marzo al 5 ottobre 2014 arriva a PerugiaSensational Umbria”, la mostra organizzata dalla Regione Umbria, in collaborazione con il Comune di Perugia, e allestita negli spazi espositivi dell’Ex Fatebenefratelli, recentemente restaurato, e nella Sala delle Lavagne di Beuys del Museo di Palazzo Penna.

Leggi Viaggiare con la fotografia: Giorgio Palmera

Sono 100 gli scatti esposti, di cui oltre 70 gli inediti provenienti dal suo archivio privato, il cui filo conduttore è l’esperienza personale del fotografo statunitense vissuta a tu per tu con una regione ricca di spunti e di stimoli quale l’Umbria, il cuore verde dell’Italia. Le immagini rendono superflue le parole: attraverso un linguaggio universale, quale la fotografia, è possibile infatti valorizzare il territorio, quello stesso che ha solleticato l’attenzione e la sensibilità di un’artista che sa come rendere eterno un luogo, un dettaglio o semplicemente un attimo di vita quotidiana attingendo alla sua storia, all’esperienza umana e alle tradizioni.

Leggi Steve McCurry: il mondo dietro uno scatto

Sono ben sette i grandi temi trattati: si va dai “Territori d’arte: tra borghi e città“, attraverso i quali racconta le architetture di Amelia, il gotico di Orvieto, i sotterranei di Narni, i paesaggi di Panicale ed i capolavori artistici di Todi; “L’uomo in movimento tra natura e paesaggio“, permette di perdersi tra le innumerevoli attività in cornici d’eccezione quali Castelluccio, Valnerina, Monte Cucco ed il Trasimeno. Come ogni regione, l’Umbria è ricca di momenti folcloristici, fonte di ispirazione della sezione “I colori e i suoni di feste e festival“, in cui l’occhio del fotografo non si è lasciato sfuggire momenti topici nelle atmosfere delle Gaite di Bevagna, nella manifestazione dei Ceri di Gubbio, l’Umbria Jazz a Perugia, l’infiorata di Spello e l’arte del Festival dei Due Mondi di Spoleto.

La ricerca del bello ha trovato terreno fertile con “L’eccellenza del fare” dove, curiosando tra le botteghe artigiane, McCurry ha immortalato l’arte della tessitura al telaio di Città di Castello e Perugia, la bellezza delle ceramiche di Deruta e la lavorazione della canapa a Sant’Anatolia di Narco. Anche le eccellenze enogastronomiche hanno avuto il loro ruolo con “La tradizione dei sapori“, profumi e sapori che riguardano tartufo, insaccati, legumi di Norcia oltre all’olio di Trevi. “I sentieri dell’anima” guidano alla volta del misticismo di Cascia, l’Abbazia di San Pietro in Valle, l’Abbazia di Sassovivo, Assisi e l’Abbazia di Montelabate. Infine, con “Tracce di modernità“, si esalta il mondo moderno, quello delle opere di Burri a Città di Castello, la Calamita Cosmica di Foligno, le architetture di Rossi e Nouvel a Perugia, le “sculture in città” di Spoleto e le opere di Chagall, Kandinsky e Pomodoro a Terni.

LE FOTO SULL’UMBRIA FIRMATE MCCURRY

McCurry si è occupato egli stesso dell’allestimento della mostra, in collaborazione con uno studio di design, incentrando tutto sul basso impatto ambientale e sul risparmio energetico prediligendo illuminazione con tecnologia led, materiale a basso impatto come il legno riciclato e moquette in fibre naturali e, a dare giustizia alle fotografie cornici in ferro zincato. Le foto inoltre non sono esposte su di una parete ma giacciono a terra, in un ambiente con poca luce ma con una retroilluminazione che rende giustizia alle vere protagoniste.

La mostra ha un costo contenuto 6,50 euro per il biglietto intero e 5,00 il ridotto: l’artista ha deciso di devolvere parte dell’incasso ricavato dalla mostra e dalla vendita dei cataloghi ad una attività di charity.

Informazioni utili:
Ex Fatebenefratelli, ingresso da Piazza San Giovanni di Dio
Palazzo della Penna – Centro di Cultura Contemporanea, via Podiani 11
www.sensationalumbria.eu

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag