Pubblicato il

Ricette, marmellate ai frutti d’inverno

Sapore di casa tutto l’anno con le dolcezze in barattolo da conservare durante la stagione fredda

frutta cotta, limoni cotti con zucchero
 thinkstock

L’inverno regala frutti meravigliosi il cui sapore può essere racchiuso in deliziose marmellate fatte in casa. Ottime per colazioni e spuntini dolci “a portata di palato” tutto l’anno. Ecco allora alcune ricette per preparare ottime confetture velluate. Agrumi, castagne e cachi: quale preferite?

Leggi anche: DOLCEZZA PRET-A-PORTER

Marmellata di agrumi per una colazione dolce e pungente. Per tre barattoli occorrono: ½ chilo di arance e ½ chilo di limone; 750 grammi di zucchero e 7 tazze d’acqua. Lavate la frutta e tagliatela a fette sottilissime. Insieme al loro succo mettete tutto in una pentola abbastanza capiente e portate a ebollizione mescolando spesso. Quando il composto avrà raggiunto l’ebollizione, togliete dal fuoco e unite lo zucchero mescolando fino a quando non sarà completamente sciolto. Lasciate a riposo per un giorno avendo cura di coprire la pentola. Il giorno successivo portate di nuovo sul fuoco; appena avrà raggiunto il bollore abbassate la fiamma, coprite la pentola e lasciate cuocere per almeno due ore. Mescolate spesso e una volta pronta eliminate dalla superficie la schiuma che si verrà a formare.

Leggi anche: IN FESTA TRA GIUGGIOLE E CORBEZZOLI

Mettete la marmellata in vasetti di vetro sterilizzati con tappo a chiusura ermetica: così potrà rimanere in dispensa fino a un anno, ma una volta aperta, conservatela in frigo e consumatela in pochi giorni. Questo vale per ogni tipo di marmellata vogliate preparare.

FOTO: QUALI SONO I 10 FRUTTI DIMENTICATI DELL’AUTUNNO

Marmellata di castagne per uno spuntino ricco: 1,200 kg di castagne; 480g di zucchero; 320g di acqua; sale grosso. Incidete sul lato della “pancia” le castagne, mettete in acqua fredda con sale grosso e fate bollire per un’ora. Una volta cotte, spellate le castagne e passale con il passa verdure. Portate a ebollizione acqua e zucchero lasciando evaporare l’acqua fino a ottenere un composto denso, aggiungete quindi la polpa di castagne e procedete con la cottura a fuoco lento per trenta minuti, mescolando spesso. Mettete la marmellata di castagne (che sarà molto cremosa) ancora calda, in barattoli precedentemente sterilizzati.

Leggi anche: CASTAGNA DI MONTELLA, REGINA IN IRPINIA (Turismo.it)

Marmellata di cachi per una merenda zuccherina. Per circa 2 vasetti da 500 ml l’uno: 1 kg di cachi; 1 kg di zucchero; 1 limone; semi di baccello di vaniglia e mezzo bicchiere di rum. Pulite i cachi con un panno umido, quindi divideteli a spicchi eliminando i semi. Mettete a cuocere i cachi con lo zucchero, la parte gialla della buccia di un limone e la vaniglia. Fate bollire tutto per almeno quattro ore a fuoco molto basso. Aggiungete, prima di togliere dal fuoco, mezzo bicchiere di rum. Versate subito la composta di cachi ancora calda nei vasetti di vetro sterilizzati e possibilmente caldi, quindi chiudere ermeticamente.
Leggi anche: NOVEMBRE, NON PERDETEVI I CACHI

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag