Pubblicato il

Slow Fish, la cucina di mare cambia rotta

Presso il Porto Antico di Genova, tre giorni dedicati alla tutela dei mari per portare a tavola piatti di pesce sostenibili

Cucina di mare
Laboratori del Gusto / Fish Chef

Salvare il mare e nutrire il pianeta: il claim rimanda con evidenza al tema di EXPO 2015, e come la grande esposizione universale anche Slow Fish ha come focus principale l’alimentazione, focalizzata però su un unico contesto, quello del mare. Dal 14 al 17 maggio presso il Porto Antico di Genova, torna la manifestazione organizzata da Slow Food Italia e Regione Liguria, in collaborazione con il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali che unisce il piacere della cucina ittica con le tematiche ambientali, legate alla tutela dei mari e alle specie che lo vivono.

‘Cambiamo rotta’ è difatti il motto della manifestazione, appello che chiama a raccolta tutti i protagonisti, dal pescatore allo chef, dal pescivendolo al consumatore, perché ognuno contribuisca alla gestione sostenibile del mare. Nei mari arrivano tutte le conseguenze delle nostre azioni: l’utilizzo di detergenti chimici, la plastica e i rifiuti non smaltiti correttamente, e ovviamente su scala maggiore l’inquinamento delle industrie, gli effetti delle trivellazioni, della pesca fuori controllo, dell’allevamento ittico intensivo. Dal micro al macro e viceversa, tutto finisce per riflettersi sull’ecosistema marino.

Questi temi di carattere ambientale fanno parte del programma di Slow Fish 2015, giunto alla settima edizione, e lo corroborano di buona cucina per chiudere il cerchio della cultura del cibo: pratiche sostenibili per portare a tavola prodotti di qualità. 21 Laboratori del Gusto, in cui artigiani e chef guidano le degustazioni affiancati da biologi marini e pescatori; 8 lezioni della Scuola di Cucina e 4 Appuntamenti a Tavola con star della cucina italiane e internazionali, progetti di educazione per bambini, perché sin da piccoli comincino a capire cosa significa scegliere il cibo che non contribuisce a deturpare l’ambiente, e possibilità di fare la spesa presso una trentina di produttori dei Mercati della Terra liguri. Inoltre, il programma di conferenze dei Laboratori dell’acqua propone diverse modalità di confronto tra saperi: quelli dei pescatori da tutto il mondo, degli esperti che raccontano le problematiche che affliggono il mare, delle donne e degli uomini impegnati a migliorare ogni giorno la Terra.

Slow Fish
Genova, 14 – 17 maggio 2015
Porto Antico, piazza Caricamento
Per info slowfish.slowfood.it

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag