Pubblicato il

Fra realtà e sogno c’è Alcantara®

A Palazzo Reale di Milano, in occasione di Expo in Città, sei progettisti reinterpretano Alcantara in chiave creativa

Mostra Alcantara
press office

Visioni firmate Alcantara: a Palazzo Reale di Milano, fino al 31 maggio, è possibile visitare una mostra che ha fatto della creatività, della morbidezza, della bellezza le sue parole chiave. Alcantara®, Technology of Dreams, è l’esposizione che, fra realtà e sogno, fra concretezza e immaginazione, reinterpreta le caratteristiche di uno dei materiali più iconici del mondo. Sei progettisti di diversi ambiti, dalla moda al design in tutte le sue sfaccettature, sono stati chiamati a realizzare delle installazioni che evocassero le caratteristiche di Alcantara, ammirabili nella cornice straordinaria dell’Appartamento del Principe. 

La mostra promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale e Alcantara, fa parte di Expo in città, il palinsesto di iniziative che accompagnerà la vita culturale della città durante il semestre dell’Esposizione Universale. I concetti di bellezza, flessibilità, tattilità, avvolgenza e trasformabilità dunque, cifra stilistica di Alcantara, vengono riletti attraverso le installazioni di Gentucca Bini, Giulio Cappellini, Ingo Maurer, Ico Migliore e Mara Servetto, Paola Navone e Nendo. Ogni stanza, che ospita una o più installazioni ambientali, è lo specchio della loro visione creativa.

La ricchezza decorativa dei rivestimenti storici è l’ispirazione da cui parte Gentucca Bini per ‘Sul-reale’, mentre una mise en place dal forte impatto emozionale è al centro del progetto di Giulio Cappellini, in cui gli storici banchetti reali ispirano ‘La tavola delle meraviglie’; in ‘Oh Man, It’s A Ray’, Ingo Maurer modifica lo spazio con le sue celebri installazioni luminose; l’installazione di Ico Migliore e Mara Servetto ricorda le macchine sceniche delle corti reali del passato e si chiama ‘Cromofono’ una grande ruota che produce un concerto di colori, texture e suoni; ‘La fortezza del silenzio’ è la creazione di Paola Navone, un fortino, una barriera materica che crea un isolato ambiente di raccoglimento; infine, ne ‘Il Teatro del Principe’, la versatilità di Alcantara si fa interprete di una nuova percezione materica partorita da Nendo.

Alcantara®, Technology of Dreams
A cura di Giulio Cappellini e Domitilla Dardi
Palazzo Reale, Appartamenti di Riserva
Milano, Piazza Duomo 12
Fino al 31 maggio 2015
Maggiori informazioni su: www.alcantara.com o www.comune.milano.it/palazzoreale

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag