Pubblicato il

In cucina con i Vicina: la composta di albicocche

Una ricetta esclusiva di Claudio Vicina per Stile.it

Composta di albicocche
Courtesy of © Claudio Vicina

L’INGREDIENTE
L’albicocca appartiene alla famiglia delle Rosacee ed alla specie Prunus Armeniaca. La sua pianta è originaria della Cina dove era già conosciuta nel 3.000 Avanti Cristo. Si tratta di un frutto estivo, il cui diametro varia dai circa tre centimetri e mezzo fino a sei, caratterizzato da pochissime calorie e da tantissime vitamine, tra cui la A e la C, molto importanti per l’organismo. I principi nutritivi sono soprattutto betacarotene e licopene che ostacolano il processo mediante il quale si formano le lipoproteine a bassa densità o colesterolo LDL. Le albicocche, inoltre, sono alimenti ad alto contenuto di fibre, utili per dimagrire e tenere sotto controllo l’iperglicemia. Ma fate attenzione: una volta divenute molli, le albicocche tendono a perdere velocemente i principi attivi di cui sono naturalmente ricche.

LA RICETTA
Composta di albicocche nel bicchiere

LA DIFFICOLTA’
Facile

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
500 grammi di albicocche pelate e tagliate in quattro
250 grammi di liquido a scelta tra acqua, succo di frutta e Moscato d’Asti
75 grammi di zucchero, a seconda di quanto le albicocche siano mature
10 grammi di gelatina naturale in fogli (2 fogli)

I TEMPI DI PREPARAZIONE
30 minuti circa, più raffreddamento

LO SVOLGIMENTO
Bollire il liquido ed aggiungere le albicocche già tagliate. Cuocerle per cinque minuti; togliere dal fioco; aggiungere lo zucchero e la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda. Lasciare raffreddare a temperatura ambiente e versare nei bicchieri scelti. Mettere nel frigo fino al completo indurimento. Servire freddo con una salsa di lampioni frullati con succo di limone e zucchero,setacciata per privarla dei semi. La scelta del liquido di cottura varia a seconda dell’esigenza personale.
Per la merenda dei bambini usate acqua o succo di frutta all’arancia per ottenere l’effetto trasparenza. Decorate con un ciuffo di menta fresca o frutti di bosco.

IL LOCALE
Il Ristorante Casa Vicina (una stella Michelin) trova spazio al civico 224 di via Nizza a Torino, all’interno di Eataly Lingotto. Gestito dalla famiglia Vicina, ristoratori dal 1902, vede Claudio Vicina con la moglie Anna in cucina e Stefano Vicina con la nipote Laura in sala. Ogni piatto viene realiizzato da parte dei Vicina con attenzioni davvero maniacali. Sempre all’insegna del buon gusto.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag