Pubblicato il

La moda? Parola chiave sostenibilità

La rivoluzione del fashion è nel perfetto equilibrio tra etica ed estetica. Tanti gli stilisti che scendono in campo facendosi portavoce di questo importante cambiamento che mira a minimizzare l’impatto sull’ambiente

Maglia Zebra, indossata da Margherita Cardelli
Courtesy of©Stefanel
Quando la natura non è solo una musa ispiratrice per pittori e scrittori, anche il fashion system ne rimane affascinato. Ebbene sì, Stefanel in collaborazione con la stylist Eva Geraldine Fontanelli, ha messo a punto una capsule collection di maglie dalla vocazione eco-friendly. Dall’unione dell’estro creativo di Eva e la passione per l’utilizzo di fibre naturali del marchio veneto è nata Eco-Wardrobe, una collezione che mixa sapientemente il know-how dell’azienda, l’amore per la sostenibilità con quel pizzico di ironia che non guasta mai. Ecco che a prendere vita sono 6 deliziose maglie che rendono omaggio alla flora e alla fauna portando in scena, da protagonisti, uccelli variopinti, manti di animali selvaggi, velli maculati e decori floreali e botanici, il tutto impreziosito da ricami realizzati a mano, intarsi degradé di colori e texture prediligendo tessuti come lana e alpaca. 

L’unione fa la forza: dalla creatività firmata Eva Geraldine Fontanelli e l’amore per i filati naturali di Stefanel è nata Eco-Wardrobe, una capsule collection composta da 6 maglie couture
 
Eva Geraldine Fontanelli, Art Director del progetto, ha scelto per modelle sei donne che nella vita reale sono attive nel mondo della moda, dell’arte e del design, tutte accomunate da una spiccata sensibilità per l’ambiente. Al fine di sostenere la causa si sono fatte immortalare dall’obiettivo della rinomata fotografa di street-style Tamu McPherson; per chi si fosse innamorata di uno dei capi, la collezione è in commercio dal mese di Ottobre 2015 in 100 store Stefanel selezionati, in Italia e in Europa.
 
Un’altra donna dal cuore green è Livia Firth, produttrice cinematografica che, facendo leva sul suo amore e rispetto per animali e ambiente si è messa in gioco tentando di sensibilizzare il mondo della moda e del lusso invitando a una produzione più etica, sottolineando così l’importanza dell’eco-sostenibilità. Lei, la fondatrice e direttrice creativa della società di consulenza Eco Age, dopo aver lavorato con Stella McCartney, Victoria Beckham etc., insieme al designer di origine turca Erdem Moralioglu ha festeggiato il lancio della London 2015 Green carpet Collection by ERDEM, al The Wallace Collection, in partnership con Mercedes Benz a testimonianza che quello della sostenibilità è un tema che riguarda da vicino tanto l’industria della moda quanto quella automobilistica. 

Grazie alla collaborazione tra Livia Firth e il designer Erdem Moralioglu, è nata la Green carpet Collection by Erdem, una collezione che unisce sapientemente etica ed estetica
 
La collezione, interamente ecosostenibile, come ha detto la Firth, è un “matrimonio perfetto tra etico ed estetico” in quanto è realizzata in base alle linee guida della Green Carpet Challenge, è stata infatti prodotta con l’utilizzo di materiali riciclati, eccedenti o con certificato di sostenibilità, e consiste in 11 look dallo stile versatile e femminile. A partire dal mese di novembre alcuni pezzi selezionati della collezione saranno disponibili in esclusiva nella boutique monomarca ERDEM ma anche on line sul sito Net-a-porter e da Barneys New York. 
 

Articoli correlati