Pubblicato il

Allenamento: suggerimenti per tenersi in forma d’estate

Davide Luisi, Product Manager Virgin Active Italia, ci conduce alla scoperta dei programmi più interessati al fine di mantenersi in forma con il sorriso

Acquafitness
Courtesy of©Virgin

Per la serie “Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi”. Perché aspettare settembre e il ritorno all’ordinaria routine per ricominciare l’allenamento fisico? Le scuse, quelle che si usano spesso quando è ora di mettersi a dieta, non tengono più. E’ possibile infatti pensare alla remise en forme anche in estate.

Come? Lo abbiamo chiesto a chi di sport se ne intende. Ovvero, Davide Luisi, Product Manager Virgin Active Italia. Realtà leader internazionale nel settore dei centri fitness e benessere con più di 1,4 milioni di iscritti, 14.000 dipendenti e 278 club in dieci paesi su quattro continenti. Solo in Italia se ne contano 33.




Allenamento ibrido: piscina e tonificazione funzionale

Quale la formula vincente per allenarsi? Ottima ogni attività che ha a che fare con la piscina come acquatone, hydrobike e acquafitness. Sicuramente, è preferibile optare per un allenamento ibrido che mixa tonificazione funzionale e total body al nuoto libero.

Un bel circuito è fatto da air squot a corpo libero, esercizi push up per potenziare le braccia e sit up per rafforzare la muscolatura addominale

Il tutto intervallato da un paio di vasche. Un allenamento completo in quanto unisce i benefici dell’attività cardiovascolare dati dal nuoto a quelli degli esercizi di tonificazione.

Lezione di Hydrobike
Lezione di Hydrobike, una “biciclettata” di gruppo in acqua a diverse andature per tonificare arti inferiori, glutei, addominali, tronco e arti superiori

Ottime anche le discipline funzionali. Ovvero quelle che coinvolgono il numero di articolazioni maggiore come The Grid. Un programma di allenamento ad alta intensità lanciato in esclusiva da Virgin Active che invita a spingere, tirare, piegarsi, fare squat, torsioni e affondi. Si segue uno schema ben preciso finalizzato a coordinare, potenziare e bruciare i grassi.

Allenamento The Grid
Grid è la nuova piattaforma di allenamento funzionale lanciata in esclusiva da Virgin Active

In palestra è fondamentale avere costanza. “Mai allenarsi meno di tre volte alla settimana per avere dei risultati apprezzabili. Due volte alla settimana è il minimo sindacale per mantenere dei risultati ma non per averne di migliori. La pratica motoria deve essere una sana abitudine come lavarsi i denti. Non c’è in realtà un quantitativo minimo e non c’è un rischio di sovrallenamento a meno che non si pratichi attività a livello professionale. Basta dunque una buona mezz’ora al giorno o almeno intervallare un giorno sì e uno no”- suggerisce Davide.

Quando fare attività fisica? Meglio al mattino

Tutti coloro che sono un pochino arrugginiti, vuoi per chi comincia, vuoi per chi rientra da una lunga vacanza, vale la pena prendere subito una sana abitudine. Ossia, quella di allenarsi al mattino, sfruttando il fresco e l’assenza di umidità per fare una corsetta al parco a cui abbinare qualche esercizio a corpo libero.

Esercizi di coppia
Esercizi di riscaldamento a corpo libero al parco

Allenarsi non significa stancarsi bensì ricaricare le batterie. Sfruttiamo dunque l’energia extra per affrontare, in maniera molto più produttiva, il resto della giornata” – suggerisce Davide.

Sebbene all’inizio prendere il ritmo può sembrare faticoso, nel giro di poco tempo, grazie ad una forte motivazione, sarà possibile sentirsi più energici a livello fisico e mentale. Mai dimenticare infatti che l’esercizio fisico aumenta il livello di endorfine, i famosi ormoni del benessere, responsabili del buon umore.



Lo sport in compagnia è più divertente

A volte la noia è un ostacolo che rischia di compromettere i risultati dell’allenamento. “La solitudine è nemica dei pigri in quanto è quell’elemento che non permette di allenarsi e, soprattutto se non si è già motivati, difficilmente da soli si riesce ad auto stimolarsi”- rivela Luisi. Come ovviare il problema?

La cosa migliore è fare tesoro del famoso detto “l’unione fa la forza” ergo allenarsi in gruppo. I corsi sono infatti un’ottima soluzione. Sono gestiti da un trainer esperto che può correggere i movimenti di tutti, stimolare, far conoscere persone nuove e conduce un allenamento con intensità facendo divertire i partecipanti.

Antigravity yoga
L’Antigravity Yoga, grazie all’ausilio di particolari amache e le determinate sequenze di esercizi, permette il rilassamento e la decompressione della colonna vertebraòe

Un’altra valida alternativa è “Active in two“. Il training che permette di allenarsi in coppia scegliendo il partner ideale a seconda degli obiettivi. Per poi lavorare insieme per riuscire a svolgere gli esercizi e, allo stesso tempo, socializzare.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag