Pubblicato il

Il viaggio di nozze si fa vegan

In crescita le lune di miele dove seguire un regime alimentare vegetariano o vegano, afferma un’agenzia di viaggi

Coppia in viaggio
istockphotos

Gli italiani che decidono di seguire un’alimentazione vegetariana o vegana sono in costante aumento. Secondo l’ultimo rapporto Eurispes al momento l’8% della popolazione in Italia lo è. Fenomeno relativamente recente, tanto che spesso la ristorazione non è pronta ad accogliere questa scelta. Non sempre i ristoranti, gli hotel, i bar prevedono menù vegetariani o vegan. Quando si segue una dieta che esclude carne e derivati si incontrano alcuni ostacoli nel mangiare fuori casa. Ecco che le agenzie di viaggi stanno aprendosi a questo nuovo settore, ancora di nicchia ma in espansione: organizzare viaggi vegan friendly. In particolare viaggi di nozze, che per antonomasia devono essere esperienze indimenticabili. E mangiare patatine fritte per 2 settimane non è esattamente una vacanza da sogno!

Il trend dei viaggi vegan

Viaggi vegan, ovvero organizzati in modo da soddisfare le esigenze dei clienti che hanno a cuore questa scelta etica, ma non vogliono sacrificare la luna di miele. Come spiega Jessica Sardella, Consulente per Viaggiare CartOrange, specialista nei viaggi su misura e nei viaggi di nozze “Negli ultimi anni abbiamo visto aumentare le richieste da parte di viaggiatori, in particolare coppie in viaggio di nozze, che desiderano avere garanzie per la dieta vegetariana, vegana o con particolari intolleranze”. L’agenzia si occupa di organizzare i viaggi garantendo strutture che offrono scelte veg, consigliando destinazioni particolarmente friendly, scegliendo le location più adatte.

Coppia al ristorante

Consigli per i viaggi vegan

CartaOrange fornisce alcuni consigli ai viaggiatori vegani e vegetariani. Innanzitutto quello di rivolgersi ad agenzie piuttosto che scegliere il fai-da-te. Questo perché si rischia di passare ore online o al telefono cercando di incrociare dati e informazioni, senza tuttavia avere garanzie. E ritrovarsi con la ‘sorpresa’ una volta arrivati alla meta non è un’esperienza piacevole. L’agenzia può invece verificare con accuratezza tutti i dettagli del viaggio. Anche quando la meta non è particolarmente veg friendly.

Ci sono inoltre alcune mete particolarmente adatte ai viaggi vegan o vegetariani. E’ il caso di molti paesi asiatici, dove i piatti a base di verdure e legumi abbondano e dove le diete vegetariane o vegane (spesso per scelte religione) sono comuni. E’ il caso dell’India ad esempio, ma anche della Thailandia, dell’Indonesia. CartaOrange propone anche strutture in Giappone dove si può scoprire la cucina tradizionale in chiave veg. Inoltre in molti paesi negli ultimi anni c’è stato il boom delle diete senza carne e derivati, e questi sono certamente accoglienti per chi cerca menu veg. E’ il caso degli Stati Uniti per esempio, ma anche delle mete vacanziere frequentate da statunitensi, come i Caraibi.