Pubblicato il

Dieta. I super cibi che fanno bene al cervello

I cibi che proteggono i processi neurovegetativi

Verdure verdi
iStock

Già la quotidianità ci sfida parecchio. Con il suo carico di stress, nozioni da ricordare, impegni da rispettare. Però allo stesso tempo il nostro cervello si allena a trattenere informazioni e a non farsi cogliere impreparato di fronte a un incidente di percorso. A sorpresa però certi cibi sono meglio di altri per aiutare il muscolo dell’intelletto a fortificarsi. Secondo Express.co.uk alcuni preserverebbero maggiormente il cervello dal rischio di deterioramento. Ecco quali sono e perché.

Guida ai supercibi

Funghi. I funghi reishi sono conosciuti da tempo in Asia per l’effetto benefico sul cervello. Il loro sapore è amaro, un po’ legnoso e spesso vengono usati per infusi liquidi; secondo la scienza avrebbero però effetti terapeutici sulla mente, sviluppando una proteina vitale per il cervello.

Olio di cocco. L’olio è formidabile per curare i processi infiammatori e per migliorare il tono della memoria e la funzione del cervello. Rosmarino. Ecco un’erba che ha dei veri e propri benefici sul cervello. La componente principale è l’acido carnosico, che protegge il cervello da processi neurovegetativi.

Olio di pesce. Le sue virtù sono note e ora gli esperti consigliano due porzioni alla settimana. Broccoli. Contengono nutrimenti che proteggono il cervello. Come la vitamina K, essenziale per rinforzare le funzioni cognitive e migliorare la memoria.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag