Pubblicato il

La felicità è viaggiare (più del matrimonio)

La ricerca condotta da Booking.com svela i segreti della gioia nel pianificare e attendere il momento del viaggio

viaggiare
iStock

Un recente studio svolto da Booking.com rivela che viaggiare dona una carica emozionale tale da preferire una vacanza a qualsiasi altra cosa. La gioia del viaggiare supera quella del matrimonio (49%). Quella di uscire con il partner (51%) o avere un bambino (29%). Il 77% degli intervistati ammette di prenotare una vacanza quando si sente giù di morale.

Viaggiare rende felici. La ricerca di Booking.com

La ricerca si basa anche sul parere di Shawn Achor, uno degli esperti di felicità più importanti al mondo. Per 7 persone su 10 (70%) i momenti migliori in vacanza sono quelli in cui ci si sente a casa. Più di due terzi delle persone si sentono felici in un hotel, ostello o in una villa (67%). Mentre per il restante terzo il top della felicità è soggiornare insieme alla gente del posto (33%).

Viaggiare ci rende felici. Questo vale sia per un soggiorno super lusso, che per una vacanza in campagna. Booking.com, il sito leader nel mettere in contatto viaggiatori con alloggi in tutto il mondo, rivela che viaggiare è una vera e propria medicina ai mali del nostro tempo.

Lo studio

Lo studio ha coinvolto 17.000 persone in 17 paesi diversi. E ha svelato come per la maggior parte degli intervistati, un’esperienza di viaggio crei più felicità rispetto alle cose materiali (70%). Ecco perché la maggior parte delle persone (56%) preferisce una vacanza a vestiti, gioielli e altri accessori. E quasi la metà (48%) dà la priorità a un viaggio rispetto a un restyling della propria abitazione. Come dire: viaggiare rende ricchi.

Poco importa se la vacanza è zaino in spalla, un soggiorno in boutique hotel, o una fuga esotica. La carica emozionale che offre un viaggio è presente in ogni momento, dalla pianificazione, alla prenotazione, fino al viaggio e al soggiorno stessi. Anzi, è proprio la fase organizzativa a fornire la carica di felicità più immediata, e ben tre quarti degli intervistati (72%) dicono di provare un vero e proprio picco di euforia anche solo durante la ricerca di una destinazione da visitare. Più della metà (56%) si sente al top della felicità quando prenota una vacanza, e mette in risalto l’importanza di ricevere la conferma di prenotazione immediata, per avere la certezza di essersi assicurati l’alloggio perfetto.

Viaggiare: la gioia è nell’organizzare e nell’attesa

Per non parlare poi dell’anticipazione di cosa ci aspetta una volta in viaggio. Tra la prenotazione e la partenza, un quarto degli intervistati dice di provare una carica di felicità una o più volte al giorno, quando pensa alla vacanza (39%). Durante l’attesa, 8 persone su 10 (80%) dicono di sentirsi felici guardando una mappa della destinazione, o cercando cosa visitare, mentre più della metà si sente felice al pensiero di fare shopping per rinnovare il guardaroba in occasione della vacanza (52%).

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag