Pubblicato il

Cibo del futuro: gli scienziati ne svelano i segreti

I ricercatori della SDA Bocconi School of Management hanno individuato le nuove tendenze alimentari

cibo del futuro
gilaxia-istock

Con scaffali pieni di prodotti di ogni genere, fare la spesa diventa un’operazione sempre più lunga e complessa. Allo stesso tempo, però, con un assortimento così variegato è possibile trovare con facilità articoli adatti ad ogni esigenza. Da quelli per l’alimentazione quotidiana, a quelli più ricercati con cui preparare cene in grado di stupire amici e parenti. La tendenza è quella di proporre quante più versioni dello stesso alimento. In modo tale da renderlo immediatamente fruibile senza bisogno di operazioni preliminari. Allo stesso tempo cresce l’attenzione nei confronti della provenienza e della genuinità. Sono questi i principali food trend individuati da una ricerca di SDA Bocconi School of Management. Lo studio, che si è concentrato sulla servitizzazione nel Food & Beverage, ha dimostrato come le imprese che aggiungono un forte contenuto di servizio ai loro prodotti ottengano migliori risultati economici. Delineando, così, i connotati del cibo del futuro.

Praticità, attenzione ai gusti e specializzazione sono il segreto

La ricerca si è concentrata su realtà imprenditoriali italiane di medie dimensioni suddividendo i produttori in sette diversi comparti di settore. L’analisi delle scelte strategiche e dei business model delle aziende ha permesso di individuare quelli che sembrano i segreti del loro successo sul mercato. Ed ha consentito, dunque, di individuare le tendenze che orientano le scelte dei consumatori. Tra i risultati emersi si è potuto notare come gli acquirenti scelgano sempre più spesso prodotti pratici e pronti all’uso. Verdure già tagliate in diversi formati e lavate, già pronte per il consumo o la cottura semplificano la vita. Un assortimento di snack e prodotti da forno per ogni occasione permette di allestire in pochi minuti aperitivi ed antipasti. Oppure un pasto veloce da consumare quando si va di corsa.

Assortimento di prodotti in un supermercato
Assortimento di prodotti in un supermercato
Le aziende che riescono a proporre un’offerta variegata sono quelle che concentrano la propria attività su un unico settore di mercato. Imprese, ad esempio, specializzate nella produzione di latticini, di verdure, di carne e pesce, di pasta e riso, e via discorrendo. Medesimi risultati anche per quei produttori che si dimostrano attenti ai gusti dei consumatori. Al punto da coinvolgerli nella scelta dei prodotti da commercializzare. Sono sempre più numerose, infatti, le aziende che, mediante sondaggi, concorsi e ricerche di mercato, lasciano che siano i consumatori a suggerire le caratteristiche dei nuovi prodotti. Che si tratti del gusto di una bevanda, piuttosto che della ricetta di un piatto pronto. Il cibo del futuro è, dunque, sempre più pratico e aderente ai gusti dei consumatori.

Il cibo del futuro ha un occhio di riguardo alla genuinità

Riscuotono maggiore successo anche quelle imprese che si dimostrano particolarmente attente alla qualità e alla provenienza degli ingredienti. Il cibo del futuro è genuino e naturale anche se di produzione industriale, e sarà il prodotto di una filiera integrata. Un filiera che punta a standard qualitativi elevati. I consumatori hanno dimostrato, infatti, di prediligere quei prodotti di cui è possibile risalire facilmente alla tracciabilità e alla provenienza. Ed hanno, anche, dimostrato di essere attenti alla sostenibilità e al riciclo. Medesimo apprezzamento è stato, infine, dimostrato anche per quelle aziende che, pur orientandosi al futuro rinnovandosi ed evolvendo, hanno saputo mantenere intatta la propria identità. Specialmente nei casi in cui marchi ormai storici si identificano ancora con il nome o con la famiglia dei fondatori.