Pubblicato il

Scappatella in vista? Sette modi per scoprirlo

Lo dice la scienza: ci sarebbero alcuni tratti della personalità che individuerebbero se i partner sono davvero fedeli…

Tradire, coppie, scappatella
Courtesy of ©iStock

Per evitare una scappatella non servono prove inconfutabili: il problema è evitabile sin da subito. Secondo l’esperta di relazioni sentimentali Olga Levancuka, infatti, l’adultero avrebbe delle specifiche caratteristiche che lo contraddistinguerebbero dagli altri. Se si sanno riconoscere, si può risparmiare tempo. E soprattutto tanti dolori al cuore. Sarebbero esattamente sette i tratti della personalità che ci permettono di identificare un adultero o un’adultera.

Chi è stato tradito almeno una volta nella propria vita sa bene quanto possa essere straziante scoprire una scappatella.

Ma attenzione: ci sono anche tante persone che hanno le classiche fette di prosciutto sugli occhi. E che preferiscono non vedere i segnali quotidiani, a volte evidenti, che urlano al “tradimento”. Preventivamente, noi ve li indichiamo. Poi siete liberi di individuarli o meno. E magari scansarli.

Olga Levancuka, autrice di “Come essere egoista” afferma: “individuare un traditore può essere difficile. Tuttavia ci sono alcuni tratti che caratterizzano coloro che non sono fedeli ai propri partner”. Insieme al suo collega Gary Amers, la Levancuka stila appunto sette di personalità.

1) Essere egocentrico. La maggior parte di chi cerca una scappatella è estremamente narcisista. Se la vostra metà risulta esserlo, e inoltre non è empatica, è probabile che lui o lei possa avere fantasie “extra”. Perché un egocentrico cerca l’ammirazione e l’attenzione da tutti. E questo sarà anche più importante del sentimento.

2) Essere insicuro. L’insicurezza è alla base degli imbroglioni. Il loro bisogno di sentirsi amati e avere attenzioni è costante. Di conseguenza questa necessità li porta a tradire. La paura, di fatto, nasce dal non essere “abbastanza” per la propria metà. Per questo si cerca di avere un piano di riserva.

3) Essere avidi. “L’erba del vicino è sempre più verde”: questo detto vale anche per chi tradisce. Il motivo sarebbe da ritrovare nel fatto che loro cercano sempre qualcosa di meglio per se stessi.

4) Accusano l’altro di qualche scappatella. Se uno inganna e non è onesto, è lecito che quest’ultimo pensi che anche l’altro possa imbrogliare. Così si diventa paranoici. E si dubita costantemente del proprio compagno o compagna.

5) Flirtano con tutti. Si tratta di un’esigenza: avere conferme ed essere considerati desiderabili. Così si scherza, si parla e si flirta. E non avviene neanche raramente.

6) Essere ingannevoli. Chi imbroglia è un bugiardo. E se lo è, probabilmente riesce anche a tradire il proprio partner. Giusto, è vero, non tutti i bugiardi tradiscono. Ma è vero pure che chi tradisce, di fatto, sincero non è.