Pubblicato il

Frigorifero ordinato: come organizzarlo al meglio

Un frigorifero ordinato e ben organizzato è fondamentale per il corretto stoccaggio del cibo e la riduzione degli sprechi

frigorifero ordinato
istockphoto.com

I VANTAGGI DI UN FRIGORIFERO ORDINATO

Mantenere il frigorifero ordinato è una buona abitudine che ognuno di noi dovrebbe avere. Pulizia e buona organizzazione sono indispensabili per il corretto stoccaggio degli alimenti e la riduzione degli sprechi. Non basta aprire il portellone ed accatastare cibo alla meno peggio. Anzi, questo metodo alla lunga si rivelerà dannoso. Vediamo dunque come fare per ottenere la migliore performance dal nostro frigorifero e mantenere il cibo fresco più a lungo.

UN FRIGORIFERO ORDINATO E PULITO E’ GARANZIA D’IGIENE

Non si tratta solo di una disciplina mentale applicata all’economia domestica. Tenere il frigorifero ordinato e pulito è prima di tutto garanzia d’igiene e dunque di buona salute. I cibi mal conservati rischiano di deteriorarsi e sviluppare muffe e batteri. Tutti gli alimenti, dunque, dalle verdure alla carne, devono essere ben confezionati per essere riposti in frigo. Poneteli sempre nella loro confezione originale e, una volta aperta, utilizzate appositi contenitori, sacchetti, carta alluminio o pellicola. Lo stesso vale per gli avanzi di cibi cotti. Anche i barattoli di marmellata, salse e prodotti sott’olio, una volta aperti, devono essere ben chiusi.

LA CORRETTA TEMPERATURA DEL FRIGORIFERO

E’ molto importante anche impostare la corretta temperatura del frigorifero, ovvero tra 1° e 4°. Per far sì che non salga, non bisogna mai mettere cibi caldi nel frigorifero, ma attendere che si freddano. I vani del portellone, sono la parte solitamente meno fresca dell’elettrodomestico. Ecco perché è bene riporre qui gli alimenti che hanno conservanti naturali come condimenti, marmellate, succhi di frutta, etc.

ORGANIZZAIONE DI UN FRIGORIFERO ORDINATO

Arriviamo ora alla vera e propria organizzazione. Solitamente nel piano superiore vengono predisposti salumi e avanzi dei pasti, da consumare a breve. Nel piano intermedio, latte, uova, formaggi, burro, yogurt, e altri prodotti caseari. Nel piano inferiore, ovvero la parte più fredda del frigo, sarà bene conservare carne e pesce crudo. I cassetti, infine, sono il posto ideale per riporre le verdure e la frutta. Sempre ben sigillate nella loro confezione, per evitare contaminazioni.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag