Pubblicato il

Scarpe di camoscio: il metodo giusto per pulirle

Non c’è niente di peggio che macchiare le scarpe di camoscio la prima volta che si indossano. Eppure è molto frequente che succeda

scarpe di camoscio
istockphoto.com

IL FASCINO DELLE SCARPE DI CAMOSCIO

Le scarpe di camoscio sono calzature dal grande fascino. Morbido e sinuoso come il velluto, questo pellame è molto utilizzato in primavera e per vari modelli. Dai decolletè agli stivaletti, dai saldali alle ballerine, Si tratta di un tipo di pelle molto versatile e disponibile in tante colorazioni. Beige, marrone, sabbia, grigio, nero, ma anche colori estivi come azzurro, verde, giallo, arancio e rosso. Il camoscio è semplice da trattare e regala risultati veramente deliziosi.

COME PROTEGGERE LE SCARPE DI CAMOSCIO

Tanto bello quanto delicato, il camoscio va però trattato con la massima cura ed attenzione. E’ molto frequente, infatti che questo tipo di calzature si sporchino con estrema facilità. Fin qui non sarebbe preoccupante. La cosa peggiore è che spesso le macchie di sporco si trasformano in segni indelebili, duri da mandare via. A volte possono bastare anche semplici gocce di pioggia per macchiare senza rimedio il pellame.

Questo succede perché le scarpe di camoscio non sono state preventivamente trattate con prodotti adeguati. Prima ancora di indossarle, infatti, queste scarpe andrebbero protette con specifici spray impermeabili. Si tratta di prodotti che vendono i calzolai o gli stessi negozi di calzature nelle classiche bombolette. Vanno spruzzati alla debita distanza sull’intera superficie della tomaia e lasciati asciugare. L’operazione va ripetuta ogni 6 mesi circa, o comunque seguendo le istruzioni riportate sul prodotto. Prima di spruzzare, vi consigliamo di provare l’effetto su una piccola parte posteriore della scarpa.

ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI PER TRATTARE QUESTE CALZATURE

In linea generale, se pure si utilizzano questi spray, è consigliabile non indossare le scarpe di camoscio nelle giornate di pioggia. Se sulle calzature sono presenti invece macchie di fango o altro tipo, bisogna agire con una spazzolina. Proviamo prima a trattare la macchia a secco. Specialmente il fango, va spazzolato una volta che si è ben asciugato. Se la macchia persiste, utilizziamo un prodotto apposito o, all’occorrenza, un po’ d’acqua e detergente delicato.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag