Pubblicato il

Mel B e Rihanna: storie di successo e violenza

Nel corso della vita una donna su 26 è vittima di stupro, una su 7 di violenza sessuale

Google

Finisce male, molto male, la storia d’amore tra Mel B. e Stephen Belafonte dopo il matrimonio celebrato a Las Vegas il 6 giugno 2007. Con una condanna, da parte dell’ex Spice Girl, nei confronti dell’ex marito. Colpevole di averla picchiata e di averla obbligata, con la minaccia di pubblicare alcuni suoi sex tape, ad avere rapporti sessuali a tre.

Mel B e Belafonte: una storia che, almeno a guardare i social, sembrava stesse andando a gonfie vele.

La cantante ha anche accusato l’uomo di averla tradita con la baby sitter. E di averla messa incinta per poi farla abortire. “Minacciava di distruggere la mia esistenza in ogni modo possibile, di distruggermi la carriera e di portarmi via i figli”, ha dichiarato lei. Raccontando anche di aver tentato il suicidio nel 2014 ingerendo un flacone di pillole di aspirina.

Ma c’è un’altra storia “vip”, quella della cantante internazionale Rihanna e di Chris Brown, rapper ed ex fidanzato.

Dopo l’ennesima lite di gelosia, l’aggredì selvaggiamente. Avvenne la sera dei Grammy Awards, gli Oscar della musica: quell’episodio le impedì di partecipare alla manifestazione. La sua foto con le labbra gonfie e gli occhi lividi ha fatto il giro del mondo. Era il 2009, ma la sua storia è ancora attuale.

Oltre a quelle di Rihanna e Mel B., ci sono tante storie nascoste, sconosciute, sepolte dalle polveri del tempo, e da spessi strati di paura e ignoranza. Secondo i recenti dati di un’indagine internazionale, nel corso della vita, una donna su 26 è vittima di stupro e una su sette di violenza sessuale. Tra queste, in un caso su sette non aveva ancora compiuto 18 anni. E nel 75% dei casi degli stupri, perpetrati o tentati, l’autore era un membro della famiglia, un conoscente, un partner o un ex. Le più colpite dalla violenza nella coppia sono quelle tra i 40 e i 44 anni (37,8%).

Una violenza che non conosce eccezioni ed età. Il 35% delle donne ha dichiarato di aver subito violenza fisica, sessuale o psicologica, da parte di adulti prima dei 15 anni. Snocciolando questa cifra, si tratta di sesso nel 12% dei casi, di percosse nel 27%, di violenza psicologica nel 10%. Addirittura il 42% di chi ha subito maltrattamenti non è stata risparmiata neanche durante la gravidanza.

Eppure solo il 7% dei casi di violenza da parte del partner è stato denunciato alla polizia. Nel 14% dei casi le vittime hanno denunciato alla polizia l’episodio più grave. In parole povere, ci indigniamo (o forse facciamo solo finta?) per tutta questa violenza, ma senza conoscerne l’effettiva portata. Senza sapere che a soffrire potrebbe essere un’amica o una parente. Una di quelle persone che vediamo tutti i giorni. Che cercano di nascondere il proprio dolore dietro un apparente sorriso. E che noi, purtroppo, non siamo più in grado di penetrare.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag