Pubblicato il

Calorie in volo: quanto consumiamo. Parla l’esperto

Secondo le ricerche dell’Università di Oxford durante un viaggio in aereo si consumano oltre 3000 calorie. Scopriamo il perché

Consumare i pasti a bordo significa assumere più calorie
©iStockphoto

Perché consumiamo oltre 3000 calorie durante un volo? Business Insider ha intervistato il Professor Cherles Spence, responsabile del Crossmodal Research Laboratory all’Università di Oxford e autore del libro “Gastrophysics, The New Science of Eating”. Che ha analizzato il perché si consumano tante calorie quando si viaggia in aereo. Dalla partenza alla destinazione di arrivo sembra infatti che i viaggiatori inglesi consumino in media 3400 calorie.

CALORIE IN VOLO

Una ragione potrebbe essere lo stress da volo. Molti infatti non sono tranquilli e risentono del mal d’aria. E quando si è stressati si tende a mangiare di più. Lo stress porta a desiderare di assumere una quantità maggiore di cibo. Il professore ha anche affermato che il suono dei motori del velivolo può influire sul nostro atteggiamento verso il cibo. I suoni rumorosi possono infatti sopprimere la capacità di gustare dolce e salato. Il che significa che il 15-20% di zucchero e sale è aggiunto al cibo per restituirne i sapori originali. Con il conseguente consumo di calorie aggiuntive. Anche la pressione all’interno della cabina e l’aria secca che si respira a bordo modificano il gusto perché chiudono le narici. Con la diffusione delle compagnie low cost il rito del pranzo o della cena a bordo è stato superato. Ma ciò non cancella la fame.

LA SOLUZIONE PER ALLEVIARE LA FAME IN AEREO

La maggior parte dei passeggeri, infatti, a bordo ha fame e porta eventuali snack. Una possibile soluzione per ovviare il problema? La rivela il professor Spence. Che suggerisce di indossare cuffie per sentire musica. Cosi da poter coprire i rumori dell’aereo e riuscire a stressarsi di meno. In modo da creare un diversivo al cibo. Un semplice gesto che potrebbe garantire viaggi più tranquilli. A questo bisogna sempre aggiungere di bere molta acqua: è raccomandato almeno un bicchiere all’ora. La spiacevole sensazione di gola secca accompagnata spesso da un persistente tossicchiare deriva dall’aria che si respira in cabina con un bassissimo tasso di umidità. L’aria infatti viene prelevata dalla pressione dei motori, filtrata ed immessa in cabina dopo aver perso gran parte del vapore acqueo.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag