Pubblicato il

Fermare lo stress: ti va di riuscirci? E allora, slow work!

I consigli della coach per vivere meglio

Fermare lo stress
iStock

Fermare lo stress con i consigli della coach esperta di lentezza. Quante volte il nervosismo, il vivere velocemente tra mille preoccupazioni, impediscono di stare bene? Tantissime. Ma imparare a respirare con lentezza si può. Ogni problema infatti può essere scomposto e affrontato in maniera ottimale. Senza l’incubo della iperefficienza. A insegnare i benefici e i metodi di una vita lenta è Marina Osnaghi, una coach che spiega come imparare a prendersi il proprio tempo. In 5 minuti.

Fermare lo stress
Fermare lo stress

Fermare lo stress: i consigli della coach

“Trovare un momento da vivere con lentezza, è fondamentale per orientarsi verso gli obiettivi della giornata e capire quali azioni intraprendere in futuro – spiega Marina Osnaghi, prima Master Certified Coach in Italia – mediante la lentezza possiamo esplorare quello che ci succede qui e ora, incentivando il cervello a capire cosa sta accadendo, a focalizzare le forze con maggiore efficacia e a costruire piani di azione logici che portino soluzioni concrete. Sono solo 5 minuti di lentezza, ma sono decisivi per il resto della giornata. La velocità che contraddistingue la routine quotidiana ci rende ‘eroi’ che riescono a raggiungere mille ed ammirevoli risultati e nello stesso tempo inconsapevolmente approssimativi e di conseguenza non completamente soddisfatti: senza ponderare per pianificare le nostre azioni non siamo in grado di colmare le lacune che abbiamo nel nostro metodo di lavoro, bisogna rallentare per poter ponderare con efficacia. Come l’atleta che sul bordo della vasca, che si ferma un istante a raccogliere le forze prima del tuffo, preparando corpo e mente e spirito allo sforzo. (…)”.

Cos’è lo slow work

Altri sono però i pareri internazionali sul vivere slow. Secondo il dott. Bacevice “La filosofia dello slow-work contrasta l’insostenibilità del fare tutto nel più breve tempo possibile, dando un’alternativa che ridà energia alle persone e permette di allineare le proprie priorità lavorative e personali e sviluppare la creatività a lungo termine”. “L’obbligo ad essere rapidi, a fare tutto nel minor tempo possibile in questa società perennemente interconnessa, ha portato milioni di persone a una vera e propria psicosi. Diventa quindi fondamentale inserire un lasso di tempo da dedicare alla lentezza durante la giornata – prosegue la master coach Marina Osnaghi – Un piccolo esercizio che permette a tutti di ottenere risultati migliori dalle proprie azioni, nel lavoro come nella vita privata. Dal capo all’impiegato, tutti hanno bisogno dei benefici della lentezza”.

Fermare lo stress: 10 regole

La Osnaghi consiglia di procedere per fasi.

Fase 1: Concedersi il tempo di ponderare. Fare l’inventario della propria situazione. Stilare l’elenco degli elementi a favore e di quelli a sfavore. Sintetizzare la situazione. Scegliere un obbiettivo. Stabilire il piano d’azione.

Fase 2: co-working, ossia capire come farsi aiutare dagli altri. Valutare le risorse a disposizione. Prendere l’iniziativa. Valutare i risultati.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag