Pubblicato il

Cetriolo buono o cattivo? Questo è il dilemma

Il dibattito si è acceso sulla ‘pericolosità’ dell’ortaggio. Tutto è nato da Goop, il sito di Gwyneth Paltrow

istockphotos

I consigli di bellezza e benessere di Gwyneth Paltrow e del suo sito Goop, salgono spesso agli onori della cronaca perché bizzarri (e costosissimi). Di recente la miccia si è accesa attorno ad un imbelle ortaggio. Considerato innocuo da molti, temibile da altri a quanto pare, specialmente da un contributor del sito della Paltrow: il cetriolo. Il verde ortaggio estivo sarebbe veicolo di sostanze che causano malattie degenerative del cervello. Come Alzheimer e demenza senile.

Gwyneth Paltrow. Foto LaPresse

Tutta colpa del cetriolo?

Potere dei social, in un attimo la notizia è stata letta da milioni di persone, molte delle quali hanno ridicolizzato Goop. Ma forse la faccenda è sfuggita un po’ di mano, perché l’articolo del dottor Steven Gundry dai cui tutto è nato, non si scaglia contro il cetriolo per sé. Egli teorizza, dalle sue ricerche ed esperienza in microbiologia, che la perdita di memoria abbia una sorta di ‘inizio’ a partire dall’intestino. Ovvero, ci sarebbero alcune sostanze che causano a certe persone dei disordini microbici. E che, per una catena di eventi, finiscono per avere conseguenze sui neuroni. Lungi dal poter spiegare i dettagli scientifici e con la terminologia medica adatta in questa sede, vi rimandiamo all’articolo intero.

Sarebbe in particolare una proteina contenuta nel cetriolo ad innescare il pericoloso processo degenerativo. La lectina. Che si trova anche in altri alimenti comuni come i cereali, i fagioli, i pomodori. Il Daily Mail ha chiesto il parere di alcuni esperti, tra cui medici, scienziati e nutrizionisti, ed effettivamente il dottor Gundry non è l’unico a ritenere che la degenerazione del cervello sia collegata al benessere dell’intestino. Si tratta di studi spesso ancora in corso d’opera, e di assunti che potrebbero non essere validi per tutti – ci sarebbe una correlazione anche con il tipo di gruppo sanguigno per esempio. Concentrare la questione sul cetriolo come casus belli è fuorviante. Ma la teoria della lectina nemica della salute trova i suoi sostenitori.

Il dibattito è più che mai infervorato. Anche perché esistono studi che ritengono al contrario che questo ortaggio sia salvifico nel prevenire la demenza e l’Alzheimer. Oltre che, come sappiamo, rinfrescante e depurativo.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag