Pubblicato il

Sesso occasionale: il piacere è un dispiacere

Che sia per causa religiosa o sociale, il rapporto di una notte, per le donne, ha sempre un’accezione negativa

sesso occasionale, corna

Indipendentemente dalla vostra fede, se siete credenti, laici o atei, il sentimento non cambia. E il sesso occasionale si vive, troppo spesso, con dispiacere. Nello specifico, tuttavia, chi si sente più in colpa sono le donne. A dirlo uno studio condotto da un team dell’Università di Scienza e Tecnologia della Norvegia. Che ha messo a confronto le risposte di giovani norvegesi e americani.

I ricercatori hanno cercato di capire se la fede potesse svolgere un ruolo nel sentimento di amarezza al termine di un incontro occasionale. È stato scoperto che, anche tra culture diverse, sono sempre le donne a sentirsi più afflitte. Il motivo sarebbe da ricercare nell’evoluzione. Gli scienziati hanno osservato che i norvegesi tendono ad essere più sessualmente liberi rispetto gli americani. Gli americani, c’è da dire, sono più religiosi.

Sesso occasionale: il sentimento del rimpianto è di genere, non religioso o culturale

Il professor Leif Edward Ottesen Kennair del Dipartimento di Psicologia dell’Università della Scienza e della Tecnologia della Norvegia ha detto: «Troviamo solo piccole differenze tra le due nazioni quando si tratta di rammarico sessuale». È assodato quindi che le donne si rammaricano del rapporto fugace più degli uomini.

Joy Wyckoff dell’Università del Texas ha affermato: «Il fatto che troviamo questa differenza di genere sia in Norvegia che negli Stati Uniti suggerisce che, in merito ai comportamenti sessuali, c’è più differenza di genere che di cultura».

Questi atteggiamenti persistono nonostante il facile accesso ai contraccettivi e ai buoni programmi di sostegno sociale per donne e giovani madri. E nonostante le condizioni culturali dettate dalle religioni e dal liberalismo sessuale.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag