Pubblicato il

Semi d’uva, piccoli tesori di benessere

Noti come vinaccioli, i piccoli semi contenuti negli acini d’uva sono ricchi di proprietà benefiche

semi d'uva
istockphotos

L’uva è un frutto ricchissimo di proprietà benefiche. Tanto che diversi studi approvano l’ampeloterapia, ovvero la ‘cura’ disintossicante che si fa attraverso il consumo del frutto come elemento principale della dieta. Ma non sono solo gli acini succosi ad essere ricchi di componenti utili all’organismo. Ognuno di essi infatti racchiude 3 o 4 vinaccioli, ovvero i semi d’uva, anch’essi assai utili. Tanto che oggigiorno li si trova in erboristeria sotto forma di integratore o di olio.

I vinaccioli. Semi d’uva dalle importanti proprietà

Qualcuno li scarta mentre mangia il frutto. Ma non dovrebbe, perché spreca una fetta importante di benefici. I semi d’uva sono infatti ricchi, ricchissimi di antiossidanti. Tra essi, l’acido linoleico, acido grasso essenziale della ‘famiglia’ degli omega-6. Non mancano i flavonoidi e polifenoli. Inoltre, contengono vitamina E.

Uva, semi e olio di vinaccioli

Tutte queste sostanze si traducono in molteplici benefici per l’organismo. I semi d’uva combattono i radicali liberi e rallentano l’invecchiamento cellulare, sia se consumati sia applicati sotto forma di olio. Proteggono dall’inquinamento e da sostanze nocive come il fumo di sigaretta. Hanno proprietà relative all’abbassamento del colesterolo ‘cattivo’. Depurano il sangue e migliorano la circolazione. Sono utili per prevenire e lenire le infiammazioni articolari e per rinforzare i denti. Per infoltire le chiome e rendere i capelli più forti. Alcuni studi ne attestano proprietà anti-cancerogene.

Come beneficiarne? Naturalmente mangiare uva e i suoi semini è il modo migliore di godere di tutte le proprietà di questo frutto. Ma i semi d’uva si trovano anche sotto forma di polvere o racchiusi in capsule nelle erboristerie, perché li si possa assumere come integratori. L’olio di vinaccioli può essere più difficile da reperire, ma se lo trovate sappiate che lo potete usare sia per applicazioni esterne (cute, capelli, unghie) sia come ingrediente alimentare – ci si può anche cucinare, ha un punto di fumo altissimo.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Beauty