Pubblicato il

Zanzare e insetti: quando il nemico è in casa

Zanzare, mosche e scarafaggi principali nemici dell’estate degli italiani: lo afferma un’indagine

zanzare
istockphotos

Gli italiani odiano le zanzare, tanto da considerarle vere e proprie rovina-estate. Ma non sono gli unici insetti che i dati raccolti da Astra per Rentokil hanno evidenziato riguardo al tema ‘infestanti’. Zanzare guasta feste, ma anche topi particolarmente temuti, e non va meglio a mosche e cimici del letto.

Non solo zanzare: gli italiani e gli infestanti

Serate estive all’aperto? Cene in giardino? Pomeriggi in amaca? Ai primi accenni di caldo viene voglia di vivere all’aria aperta, ma zanzare, mosche, vespe, scarafaggi e chi più ne ha più ne metta rovinano la pace. Per non parlare dei topi che si moltiplicano nelle città. Ecco che fastidiose punture e panico per le malattie gli italiani sono costretti a sperimentare nuovi metodi per contrastare gli infestanti.

E’ stato chiesto a 1000 italiani adulti quale ‘rapporto’ hanno con queste fastidiose presenze estive. Le zanzare sono indicate dall’87% di intervistati come le calamità naturali più ingombranti e tra gli insetti sono quelle che suscitano i sentimenti peggiori. Seguite da mosche, formiche, api e scarafaggi. Il 59% dei nostri connazionali dichiara di provare vera e propria rabbia nei confronti delle zanzare. E la stessa percentuale di italiani li posiziona al secondo posto, subito dopo i ratti, per pericolosità in termini di trasmissione di malattie.

Insetti e vacanze

Sia che ci si trovi in Italia o all’estero, è necessario fare attenzione alla scelta del ristorante a cui affidarsi. La presenza di infestanti nelle aree di conservazione e trattamento del cibo è infatti veicolo di contaminazione e può comportare intossicazioni alimentari. L’86% degli intervistati ha dichiarato che l’igiene e la pulizia sono gli elementi principali che vengono presi in considerazione quando si sceglie un albergo. Il 69% ha affermato che la prima cosa che fa entrando in una stanza prenotata è controllare la pulizia di lenzuola e asciugamani. Solo il 47% controlla che non siano presenti insetti, e solamente l’11% ha menzionato le cimici dei letti tra gli agenti infestanti. Piccolini ma ‘malefici’ questi insettini si annidano nei materassi e provocano punture molto, molto fastidiose per giorni.

Per evitare le ‘invasioni’, gli italiani intervistati affermano di mettere in atto diverse pratiche. Dallo smaltimento immediato dei rifiuti, all’utilizzo di repellenti per la pelle o l’uso di zanzariere. In molti utilizzano di pesticidi e insetticidi. Ma c’è anche chi confida in piante e fiori o candele. Solamente il 20% degli intervistati si avvale di un servizio professionale per la disinfestazione. Il 53% degli intervistati ha dichiarato che Internet rappresenta la principale fonte di informazioni. Mentre solo il 15% si rivolge agli uffici competenti delle ASL.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag