Pubblicato il

Cibo online: quanto vale l’alimentare via web

Aumenta esponenzialmente il mercato alimentare sul web. Boom della ristorazione

cibo online
istockphotos

Spesa online. Prodotti regionali acquistabili a chilometri di distanza. Ristorazione a domicilio. Il mercato del cibo online è un settore in crescita, evidenzia l’Osservatorio Digital Innovation del Politecnico di Milano. Dal 2016 si calcola già un +37% per il ‘food&grocery’ che per l’87% significa cibi e bevande (il rimanente 13% è dedicato all’health&care). E tuttavia, rispetto alla complessiva visione dell’eCommerce in Italia si tratta solo del 4% del mercato.

Stiamo però osservando un cambio di passo riconducibile a diversi fenomeni, come l’avviamento e il potenziamento di iniziative online della grande distribuzione, il consolidamento di interessanti progetti in ambito Enogastronomia, lo sviluppo di servizi innovativi, come il same day delivery, e la rapida espansione del segmento della Ristorazione” afferma Alessandro Perego, Direttore Scientifico degli Osservatori.

Cibo online: alcuni dati

Nel 2017 il mercato online Food&Grocery vale 812 milioni di euro. Tra i prodotti più acquistati nell’alimentare, troviamo con il 54% i ‘secchi’ (ossia prodotti confezionati, incluso il caffè). Segue il 31% di prodotti ‘freschi’ (inclusi il cibo pronto e verdura o frutta). Le bevande alcoliche stazionano al 9% mentre il 5% riguarda le bevande analcoliche. Solo l’1% per i prodotti surgelati.

In un comparto caratterizzato da offerta molto ampia, elevata complessità di prodotto (deperibilità, fragilità), alta difficoltà delle operations e della logistica e laboriosità del processo di acquisto (elevato numero di pezzi per ordine, domanda ricorsiva), diviene prioritario per gli operatori garantire un’esperienza d’acquisto fluida, semplice ed efficace che riesca da un lato ad attrarre nuovi web shopper e dall’altro a fidelizzare quelli vecchi” afferma Valentina Pontiggia, Direttore dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm Politecnico di Milano.

Tre i segmenti che si possono identificare all’interno dell’alimentare online: il grocery alimentare, ossia prodotti da supermercato. L’enogastronomia, ossia prodotti gastronomici e alcolici. E la ristorazione, ossia cibo pronto. E’ l’enogastronomia a stare sul podio del mercato, con 240 milioni di euro, in crescita ben del 57% rispetto allo scorso anno. Seguita da grocery e infine la ristorazione, che tuttavia raddoppia il suo tasso di crescita.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag