Pubblicato il

Problemi intimi: l’igiene non va mai in vacanza

In estate caldo e umidità sono nemici. Anche della vagina. Ecco i consigli dell’esperta, la Dott.ssa Abigail Stapleford, per evitare spiacevoli infezioni

problemi intimi
Courtesy of©Nikkolia/iStock

A prescindere dalla stagione, non bisogna mai abbassare la guardia quando c’è in ballo la propria salute. Stando a quanto riporta Cosmopolitan (Uk) infatti, il 75% delle donne si sono trovate a fare i conti, almeno una volta nella vita, con problemi intimi. Contrarre un’infezione vaginale, che si tratti di vaginite, cervicite etc., è piuttosto frequente. Soprattutto in estate, a causa dell’aumento delle temperature e del sudore.

Problemi intimi: come evitarli in estate

Come fare al fine di correre ai ripari? A fornire utili consigli in merito è stata la Dott.ssa Abigail Stapleford, medico presso la società Pink Parcel, che ha condiviso con la nota rivista femminile vere e proprie perle di saggezza da tenere bene a mente. Sempre e comunque.

Indossare abiti stretti

I vestiti stretti è risaputo, rappresentano un rischio per la salute. Secondo la Dott.ssa Stapleford è bene evitare mise troppo aderenti. Ma non solo. Invita anche a non sedersi per periodi troppo lunghi: “L’umidità nella zona genitale aumenta quando il passaggio d’aria diminuisce creando attrito e irritazione laggiù. Si va così a creare la condizione ideale per fare prosperare i batteri“.

Esagerare con la doccia

Strano ma vero ma la propria vagina è autopulente. “Le docce intime possono andare ad alterare l’equilibrio naturale del pH irritando la vagina e lavando via i batteri buoni. I prodotti di igiene intima sono normalmente più delicati del normale sapone ma devono essere utilizzati solo all’esterno“.

Assorbenti interni

La Dott.ssa Stapleford invita a prestare attenzione a “quei particolari giorni del mese”. Quando si ha il ciclo mai dimenticare l’importanza dell’igiene intima. A suo avviso sarebbe inoltre meglio utilizzare gli assorbenti interni. “Ti aiutano a rimanere più asciutta ed evitano il proliferare dei batteri” – afferma l’esperta che aggiunge poi – “Sostituire regolarmente gli assorbenti o gli asciugamani contribuirà a mantenere la vagina pulita e senza odori”.

Slip in materiale sintetico

Per quel che concerne l’intimo, sarebbe bene prediligere il cotone. I tessuti traspiranti mantengono la pelle asciutta e fresca. Mentre i tessuti sintetici intrappolano l’umidità portando alla crescita di batteri ergo a infezioni.

Depilazione e bagni al mare/piscina

Qualsiasi sia il tipo di depilazione prediletto, ovvero che si tratti di ceretta, rasoio etc., deve essere effettuata almeno 24-48 ore prima di andare in piscina o in spiaggia. La Dott.ssa Stapleford dice: “Così facendo è possibile prevenire l’irritazione della pelle una volta a contatto con il cloro o l’acqua di mare. Il rischio è quello di contrarre un’infezione“. Come si dice, donna avvisata mezza salvata.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag