Pubblicato il

Cheesecake con anguria: le calorie sono light

Ispirata al dolce americano ma in versione ‘leggera’

Cheesecake con anguria
iStock

Cheesecake con anguria: che bizzarro accostamento, viene da pensare in primo luogo! Sì perché solitamente associamo all’anguria un sapore e un dressing semplice, con la frutta servita da sola con al massimo un po’ di gelato accanto. Invece questa volta ce la ritroviamo in versione diversa. Ossia come ingrediente principale di un dolce che conosciamo in altre vesti. Cosa sta succedendo?

Cheesecake con anguria: la ricetta

Succede che l’anguria diventa una morbida gelatina da associare al biscotto sbriciolato come base in una riuscita imitazione della classica cheesecake americana. Non è un dolce che va in forno ed è semplice da preparare. Vi servirà solo molto succo di anguria. Per le sue caratteristiche quindi la crostata all’anguria ben si presta a rimanere ed essere conservata in frigo per alcuni giorni. Ed è perfetta per l’estate viste le sue proprietà rinfrescanti e rigeneranti. Ecco la ricetta suggerita dal blog di cucina Insane bazar.

Per la base avete bisogno di:

  • 350g di biscotti secchi
  • 200g di burro
  • scorza grattuggiata di un limone

Per la crema di anguria invece:

  • mezzo litro di succo di anguria (si ottiene da circa 3 fette!)
  • 60g di zucchero
  • 40g di amido di mais
  • cioccolato fondente a scaglie per decorare

Sbriciolate i biscotti ed uniteli al burro fuso, insieme alla scorza di limone. Rivestite lo stampo di pellicola trasparente e create la base con il composto ottenuto, compattando bene in ogni punto. Lasciate riposare in frigorifero.

Per la crema di anguria, prendete circa 3 fette di cocomero, togliete i semi e frullate la polpa con un minipimer. Filtrate il succo (ne occorre 1/2 litro) e mettetelo in una pentola. Aggiungete zucchero e amido di mais ben setacciati per non avere grumi. Accendete il fuoco e continuate a mescolare la crema e continuate la cottura per altri 2 minuti.

Togliete dal frigo la base e capovolgetela su un piatto, facendo attenzione a non sbriciolarla. Versate nell’incavo che si è creato il gelo di melone e lasciate riposare in frigo almeno 4 ore.

Poi servite e conservate in frigo.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag