Pubblicato il

Gra’it Challenge: cocktail vincitore al sapore di grappa

E’ italiana la vincitrice della competizione targata Distillerie Bonollo. La ricetta di A Care Affaire

cocktail grappa, Gra’it Challenge
Courtesy of @Grai't Challenge

La Gra’it Challenge è la prima competizione di bartender al mondo di cui è protagonista una grappa. L’iniziativa è organizzata dalle Distillerie Bonollo di Padova, storico produttore di grappa che sembra non sentire i suoi 170 anni.

Integrato dalle più innovative tecnologie è oggi punto di riferimento qualitativo per il settore. La grappa Grai’t unisce tradizione e innovazione diventando ingrediente di cocktail decisi e saporiti. Per presentare Gra’it e promuoverla negli USA, le Distillerie Bonollo hanno organizzato la Gra’it Challenge, con la collaborazione della USBG, United States Bartenders’ Guild. Il prossimo autunno Bonollo presenterà sul mercato italiano la nuova grappa attraverso una selezione ristrettissima dei locali più esclusivi del bere miscelato.

Gra’it Challenge: una grappa internazionale per cocktail che stupiscono

Miami, NewYork, Los Angeles, Austin e Chicago sono state le 5 tappe della Challenge dove si sono sfidati 50 concorrenti. 15 di loro, tre finalisti per ogni tappa, si sono sfidati nella finale di Miami.

7 i vincitori “mixology” che hanno interpretato le note di Gra’it creando inediti mix. La prima classificata è Giorgia Crea, capobartender del Zucca a Coral Gables di Miami, che ha proposto il suo cocktail A care affaire. La barlady nostrana, insieme agli altri 6 vincitori, sarà protagonista di un Road Show che la porterà a conoscere gli aspetti principali del “vivere italiano”. Alchimia, design, moda, cucina, paesaggi unici e naturalmente i bar più cool con l’eccellenza enologica italiana.

Gra’it Challenge: la ricetta di A Care Affaire

Giorgia Crea con il suo “A Care Affaire” ha conquistato il favore di una giuria di altissimo standing. Ecco la ricetta

Ingredienti

50ml Grappa Gra’It

20ml Vermouth Rosa

15ml Sherry

1 dash Olio di Vinaccioli

1 drop Acqua di Rose

Versare il cocktail da una parte all’altra dello shaker per ossigenarlo e migliorare la texture inglobando minuscole bollicine d’aria. Versare su ghiaccio.

Glasswere: bicchiere a vino bianco con sfera di ghiaccio

Garnish: foglia di vite disidratata

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag