Pubblicato il

Addio supermercati: per dimagrire la spesa si fa online

Niente diete. Secondo i ricercatori dell’Università di Albany per perdere peso, e seguire un’alimentazione sana, basterebbe fare la spesa su Internet

Addio supermercati, la spesa on line
Courtesy of©Manuel-F-O/iStock

E’ ora di cambiare le proprie abitudini. Tutti coloro che sono soliti acquistare abiti, tv e ogni altro bene online, dovrebbero allargare gli orizzonti. Ebbene sì, anche la spesa si può fare su Internet. Il discorso, a quanto pare, interesserebbe soprattutto le persone che vorrebbero (e dovrebbero) perdere qualche chilo. Stando a quanto riporta il Daily Mail, infatti, al fine di non strafare con le calorie, basterebbe ordinare il necessaire per riempire il frigo, e la pancia, on line. Addio supermercati. Così facendo sarebbe possibile resistere alle tentazioni che attendono tra gli scaffali. Proprio così: cioccolatini, patatine e biscotti, spesso, sono responsabili di qualche morbidezza di troppo.

Addio supermercati: la spesa si fa online

Dedicarsi allo shopping sul web, secondo gli esperti, permetterebbe di mantenersi in forma e, addirittura, potrebbe aiutare a combattere l’obesità. Interessante a tale proposito lo studio condotto dall’Università di Albany e presentato a Washington DC alla riunione annuale dell’American Psychological Association’s. Gli studiosi, coordinati da Jaime Coffino, hanno analizzato il comportamento di 60 studenti universitari alle prese con la spesa online.

A ognuno è stato assegnato un budget di 48.50 dollari da spendere per riempire il proprio carrello virtuale. Secondo quanto riporta Live Science i ricercatori, analizzando gli acquisti di ogni singolo partecipante (malgrado avessero comportamenti alimentari differenti), non hanno riscontrato grandi differenze per quel che concerne i valori nutrizionali degli alimenti ordinati. A quanto pare nessuno si è lasciato tentare dal richiamo di cibi malsani.

Shopping online: pro e contro

Lo studio ha inoltre suggerito che i servizi di consegna a domicilio (sempre più in crescita soprattutto tra Stati Uniti e Regno Unito) potrebbero, in futuro, essere utilizzati come una sorta di “cura dimagrante”. A dire la sua è stato anche il dietista australiano Allan Borushek: stando a quanto ha rivelato a NineCoach, a suo avviso lo shopping online potrebbe mettere a dura prova la linea. Il motivo? Molti dei prodotti presenti nei negozi virtuali non sarebbero muniti di etichette nutrizionali. “Mentre gli acquirenti in store possono controllare facilmente le etichette, chi compra in rete non ha questa possibilità”– ha spiegato Borushek.

Come evitare i cibi spazzatura

Fare la spesa è un momento importante per quel che concerne la gestione di una corretta dietoterapia. Molti nutrizionisti suggeriscono delle strategie vincenti per evitare di acquistare i cosiddetti cibi spazzatura. In primis mai recarsi al supermercato a stomaco vuoto. Non bisogna essere affamati. Inoltre sarebbe bene munirsi di una lista di alimenti e attenersi scrupolosamente ad essa in modo da comprare lo stretto necessario per la settimana. Resistere alle tentazioni è difficile, ma non impossibile.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag