Pubblicato il

Gli alimenti anti-influenza: c’è anche il vino

Sono i flavonoidi a proteggere l’organismo dai mali di stagione. Bene anche tè nero e mirtilli

gli alimenti anti-influenza
iStock

Via libera a vino rosso, mirtilli e : gli alimenti anti-influenza. I loro composti naturali permettono al nostro organismo di “immunizzarsi” dai mali di stagione. Certo, non facciamone abuso, ma le proprietà dei flavonoidi ci aiuteranno a regolare il sistema immunitario per combattere le infezioni. E siccome la stagione invernale è alle porte, prendiamo nota.

Gli alimenti anti-influenza: lo studio

I ricercatori hanno scoperto un microbo intestinale “benefico” scomponendo i flavonoidi presenti nel tè nero, nel vino rosso e nei mirtilli. Lo studio della Washington University School of Medicine di Saint Louis, è stato effettuato su cavie. Grazie ai microbi presenti nel loro intestino sono risultati immuni ai virus influenzali. “Per anni, si è ritenuto che i flavonoidi avessero proprietà protettive che aiutavano a regolare il sistema immunitario per combattere le infezioni”. Lo ha spiegato la principale autrice dello studio Ashley Steed, docente di pediatria presso il St. Louis Children’s Hospital.

Il microbo “protettivo”, chiamato Clostridium orbiscindens, è in grado di scindere i flavonoidi per produrre un metabolita amico del sistema immunitario. “Questo metabolita è la desaminotirosina, conosciuto anche come DAT”, ha spiegato Steed. “Quando abbiamo somministrato il DAT ai topi e poi li abbiamo “infettati”, le cavie hanno riportato un danno polmonare nettamente inferiore rispetto a quelle non trattate”.

Vino rosso: amico del sistema immunitario

Che tra gli alimenti anti-influenza ci fosse anche il vino rosso, non è una novità. Nel corso di un convegno svoltosi a Budapest nel 2010 sul “Resveratrolo Media Tutoral”, il vino rosso uscì come antidoto contro le malattie dell’apparato respiratorio. Nelle molecole del vino rosso risiede una sostanza naturale antivirale, detta resveratrolo, in grado di fortificare l’organismo umano con anticorpi contro il virus dell’influenza.

La conferma dell’efficacia di questa molecola contro l’influenza arrivò anche dai ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità dell’Università “La Sapienza” di Roma. I risultati dello studio furono pubblicati sul “Journal Infectious Discases”.

Inoltre il resveratrolo è considerato un antinfiammatorio più potente delle sostanze cortisoniche. Altro suggerimento: il vino caldo amplifica il potere anti-influenza. Secondo un articolo pubblicato su “Food Reserch International”, il vino caldo ha un effetto antiossidante due o tre volte superiore.

Mirtilli e tè nero ricchi di flavonoidi

Gli alimenti anti-influenza sono ricchi di flavonoidi. Gli stessi si trovano abbondanti nelle piante e soprattutto in ortaggi e frutti rossi, viola e arancioni. Sono una classe di composti naturali con effetti neuroprotettivi i cui benefici per la salute dell’uomo sono da tempo evidenziati dalla ricerca. I ricercatori della University of Maine hanno trovato proprio nei mirtilli una fonte privilegiata di polifenoli, le sostanze fitochimiche note per essere dei potenti antiossidanti.

Le foglie di tè nero sono altamente benefiche perché ricche di aminoacidi, vitamine, polifenoli e flavonoidi. Il contenuto di antiossidanti e il complesso di vitamine, rinvigorisce il sistema immunitario e previene le infezioni dell’apparato respiratorio.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag