Pubblicato il

Viaggiare meglio: cosa non fare in aereo

Viaggiare può essere stressante: ma con le indicazioni giuste un volo aereo risulta più confortevole

Mai prendere il cibo caduto sui tavolini dell'aereo: consigli utili per viaggiare meglio
©iStockphoto

Viaggiare meglio: quello che bisogna fare e non fare durante un volo aereo

Non camminare a piedi nudi
Spacco capita di versare del cibo o delle bevande. E, quel che è peggio, non mancano episodi di sangue e vomito a colorare tappetini e pavimenti. Evitare assolutamente i piedi scalzi in bagno e in cambusa. Facile immaginare il perchè.

Evitare il ghiaccio nelle bevande
Uno studio dell’EPA ha scoperto che su 327 approvvigionamenti di acqua dell’aeromobile, solo il 15% ha superato gli standard sanitari. La maggior parte degli aerei non serve acqua potabile dal rubinetto. Spesso i loro cubetti di ghiaccio sono ancora fatti dalla stessa acqua. I serbatoi d’acqua su un aereo sono vecchi. E luogo di prolificazione di batteri.

Non rimanere seduti al proprio posto per l’intera durata del volo
Su un aeroplano si ha un rischio maggiore per sviluppare trombosi venosa profonda (DVT). Si tratta che di un tipo di coagulo di sangue che si forma solitamente nelle gambe. Camminare per qualche minuto o stare in piedi per allungare le gambe sono  buone abitudini per impedirlo. Bisognerebbe cercare di muovere le gambe almeno una volta all’ora. Importante è anche evitare vestiti stretti.

Lenti a contatto: meglio di no
Se possibile gli occhiali sono una scelta migliore per un viaggio aereo. L’aria in cabina è molto secca. Può causare irritazione agli occhi. Inoltre capita di addormentarsi con le lenti a contatto e il risveglio potrebbe non essere piacevole.

CONSIGLI UTILI PER VIAGGIARE MEGLIO: L’ARIA CONDIZIONATA

Non chiudere il bocchettone dell’aria condizionale sopra il sedile
Se l’aria è troppo fredda potrebbe essere più intelligente indossare una felpa in più piuttosto che disattivarla. I medici raccomandano di regolare l’aria a media o forte potenza. Questo per spazzare via i germi nell’aria prima che arrivino nella nostra zona. Inoltre l’aria fredda idrata di più la pelle.

Non mangiare mai il cibo se cade dal vassoio sul tavolo
I tavolini reclinabili non vengono certo sterilizzati tra un volo e l’altro. A meno che non ci si porti dietro una tovaglietta personale da apporre sopra, meglio lasciare il cibo che vi è caduto sopra. Si sentono storie di neonati che vengono cambiati su quegli stessi tavolini. O persone che vi appoggiano i piedi nudi. Ecco dunque confermato il fatto che i vassoi di un aereo hanno una media di 2155 unità di batteri contro le 265 unità del pulsante del lavabo.

Non utilizzare le coperte fornite dalla compagnia aerea
Solitamente cuscini e coperte offerti in volo sono riciclati. E non lavati correttamente. Luoghi ideale per germi e pidocchi, dunque. Pensare a qualcuno che ci ha starnutito sopra durante il volo precedente o che vi abbia avvolto i propri piedi non è proprio piacevole.

COSA BERE E NON BERE

Non dimenticare di bere tanta acqua
Gola arrossata durante il volo? Non è colpa solo degli snack salati. Le cabine sono note per la loro bassa umidità. L’aria prodotti in cabina è fatta per imitare quella nella più alta altitudine che l’uomo è in grado di respirare. Quindi è necessario bere il più possibile.

Evitare tè e caffè
Non si vorrebbe bere qualcosa preparata con  l’acqua dei serbatoi dell’aereo. Anche se è bollita meglio optare per acqua in bottiglia o per altre bevande sigillate.

Non consumare alcol
Se un mezzo bicchiere di vino potrebbe essere concesso, bere troppo alcol più portare a disidratazione. Per il corpo l’alcol combinato con la bassa umidità dell’aereo non ha piacevoli conseguenze. Gli effetti sono più veloci e più difficili da smaltire. Il bere eccessivo abbassa il sistema immunitario in generale.

COSA INDOSSARE

Viaggiare meglio. Non toccare il pulsante dello sciacquone in bagno
Come in qualsiasi altro spazio pubblico il bagno è uno dei luoghi dove proliferano i germi. Per proteggersi basta lavarsi accuratamente le mani e utilizzare un asciugamano di carta per premere il pulsante dello sciacquone e quello per aprire la porta.

Non addormentarsi appoggiandosi al finestrino
Non si è gli unici ad aver appoggiato la testa in quel punto. Chissà chi altri ci ha respirato, starnutito, tossito.

Non indossare pantaloncini corti
Se è possibile è meglio indossare capi che coprano la pelle che potrebbe toccare il sedile. Come altre parti del velivolo, infatti, anche i sedili non vengono puliti tra i voli. E sono un altro luogo dove si annidano i germi.

Non sentirsi imbarazzati a comunicare all’assistente di volo che non ci si sente bene
Gli assistenti di volo sono addestrati per venire incontro alle emergenze mediche. E’ bene quindi comunicare qualsiasi tipo di malessere per evitare un viaggio disagevole.

Viaggiare meglio. Non consumare bevande gassate
L’aumento di altitudine può causare l’espansione del gas intestinale fino al 30%. Meglio mantenere lo stomaco equilibrato bevendo acqua in bottiglia.

Non trascurare la cura della pelle
Un piccolo studio ha scoperto che i piloti che volano per un’ora hanno la stessa radiazione solare di 20 minuti di lettino abbronzante. Inoltre idratare previene pruriti della pelle.

Non addormentarsi prima del decollo
E’ importante perché poi è più difficile equilibrare la pressione nelle orecchie.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag