Pubblicato il

Tatuaggio: arte e cultura da indossare

A Milano nasce il più grande hub italiano del tatuaggio: l’Hive Tattoo Art Gallery

tatuaggio
iStock

Tatuaggio: simbolo, messaggio, stile. Ma anche arte. Apre il primo ottobre a Milano, in via Pirano, la Hive Tattoo Art Gallery. Si tratta della più grande galleria dedicata al tattoo.

250mq di spazio in cui arte contemporanea, tatuaggi e laboratorio creativo si incontrano. Luigi Marchini, Andrea Lanzi, Lorenzo di Bonaventura, Fabio Onorini, sono già noti nel mondo del tatuaggio. Professionisti che, ciascuno nella propria specializzazione e col proprio stile, hanno voluto creare uno spazio nuovo e originale.

Hive Tattoo Art Gallery: spazio all’arte del tatuaggio

Oltre alle 8 postazioni di tattoo, brand e nuove idee per celebrare il talento a 360°. Nello spazio di via Pirano ci sarà infatti una Wildcat piercing lounge, laboratorio artistico di gioielli della creativa Nove25. Uno spazio dedicato all’abbigliamento (Hive Clotilde e Slowdown) con T-shirt disegnate dall’americano Tony Ciavarro. E, ovviamente, una mostra di artisti contemporanei.

Il logo della Gallery, ideato da Andrea Lanzi, è un alveare a forma di cuore. È il simbolo della volontà di lavorare insieme e di essere aperti a nuove idee. Non un semplice negozio ma un hub dove evolversi e sperimentare. Per i quattro soci, è la passione il motore che muove gli strumenti del mestiere con la consapevolezza, secondo le parole di Luigi Marchini, di quanto il tatuaggio sia “una forma d’arte, prima di essere un business”.

Tatuaggio: oltre le mode

Lo spirito dell’hub è quello di voler diffondere una concezione del tatuaggio che vada oltre alle mode. E oltre ai pregiudizi di chi ritiene ancora il tatuaggio un tratto poco raccomandabile.

“Il tatuaggio” afferma Luigi “è un linguaggio, una forma d’espressione del corpo, è arte sulla pelle, ha le sue regole e i suoi codici. Solo un tatuatore professionista può garantire non solo la bellezza del risultato. Ma anche accompagnare i clienti nelle scelte, capirne le esigenze, scoraggiare richieste inopportune, insegnare a conoscere i valori simbolici dei disegni e il oro stili.” Perché gli stili, come in ogni forma d’arte, evolvono e si moltiplicano.

Luigi è specializzato in tatuaggi Maori e tribali. Andrea nei “realitional”, ovvero nei realistici, tradizionali e colorati (new school). Lorenzo nei realistici in bianco e nero. E Fabio nel “tradizionale americano”, per chi volesse portare un cuore trafitto sempre addosso, di quelli di una volta. Ma il team, grazie a una rosa di collaboratori top, può garantire anche un “lettering” perfetto, un “ornamentale”, un“giapponese” o un “neo-traditional”, con altrettanta competenza.

Hive anche laboratorio e galleria

La galleria ospiterà opere di artisti emergenti a rotazione, fin dall’inaugurazione. Il laboratorio, attrezzato con un torchio per incisione e spazi dedicati, accoglierà gli studenti dell’Accademia di Belle Arti e delle scuole che abbiano voglia di cimentarsi e di “respirare” un’atmosfera diversa.

Ogni mese la galleria proporrà nuove mostre, nuovi artisti ed eventi collaterali legati al mondo dell’arte. Il laboratorio diventerà un punto di riferimento per i giovani artisti e studenti, dove verranno organizzati workshop sull’incisione, sulla pittura e sul tatuaggio.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag