Pubblicato il

Attori di metodo: scelte estreme per un ruolo

Da Jared Leto a Jim Carrey, ecco gli attori di metodo che sono arrivati all’estremo per rendere le loro performance memorabili

Gli attori di metodo che hanno fatto scelte estreme per un ruolo, da Jared Leto a Jim Carrey.

Immaginate la scena: Jared Leto entra nel set di Blade Runner 2049 accompagnato da un assistente, camminando molto lentamente. Quasi fosse cieco. La scena è stata descritta da Denis Villeneuve, regista del film. Il motivo? Leto indossava lenti a contatto opache che gli impedivano di vedere. Il tutto per interpretare accuratamente Niander Wallace, il cattivo del film dotato di occhi bionici.

Essere attori di metodo vuol dire, spesso, fare scelte estreme per interpretare un ruolo. Tutti sanno che Robert De Niro lavorò come tassista prima di Taxi Driver. Ma pochi sanno che Jim Carrey non smise mai di essere Andy Kaufman, e il suo alter ego Tony Clifton, durante la lavorazione di Man on the Moon. O che Shia LaBeouf si calò dell’acido per capire meglio il protagonista di Charlie Countryman deve morire.

Attori di metodo e scelte estreme: i casi più famosi

A volte queste scelte possono avere conseguenze gravi. Ad esempio nel caso di Heath Ledger. Si vocifera che la sua condotta in preparazione al ruolo di Joker ne “Il cavaliere oscuro” lo abbia condotto alla morte. L’attore si chiuse in una stanza d’albergo, dormì due ore a notte per una settimana e rifiutò di rispondere a chi lo chiamava per nome. Anche Jared Leto si comportò in maniera strana per interpretare il Joker in “Suicide Squad”. La povera Margot Robbie ricevette una scatola con dentro un topo morto. Altri colleghi, preservativi usati.

E come scordare la ferita vera che Leonardo DiCaprio si procurò girando una scena di “Django Unchained”. L’attore si tagliò una mano dopo aver rotto un bicchiere, ma non smise di girare nemmeno quando vide il sangue uscire copioso.

Scoprite con noi altri casi eclatanti di attori di metodo fin troppo zelanti…

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag