Pubblicato il

Slow Food: Montecatini diventa città del cibo e del vino

Cuochi, produttori, viticoltori e artigiani del gusto si riuniscono a Montecatini sotto il segno dell Fondazione Slow Food che propone una quattro giorni di eventi dedicati alle eccellenze enogastronomiche

slow food
fotosipsak-istock

Chef, produttori, cantine d’eccellenza, tutti assieme come in una grande festa di sapori. Montecatini, dal 13 al 16 ottobre diventa Slow in occasione di due grandi eventi organizzati dalla Fondazione Slow Food. Da Slow Wine all’Alleanza dei Cuochi, l’associazione della Chiocciola trasforma la cittadina toscana nella capitale del cibo pulito e delle eccellenze italiane e non. Le due iniziative offrono un’occasione unica per entrare in contatto con prodotti genuini e ricchi di tradizione. Autentiche prelibatezze presentate direttamente dai loro produttori. Ingredienti a chilometro zero sapientemente trattati da mani esperte. Tutto questo e molto di più durante la tre giorni di Montecatini.

Slow Wine e la più grande degustazione di vini dell’anno

Il 13 e il 14 ottobre saranno le giornate del buon vino. La Fondazione presenta, infatti, la nuova guida Slow Wine 2018 assieme ad un’altra pubblicazione dedicata al nettare di Bacco. Si tratta de “I sapori del vino. Percorsi di degustazione per palati indipendenti”. Il volume è dedicato a tutti quegli estimatori che desiderano conoscere nuovi approcci di viticoltura. Cicli produttivi rispettosi della natura e dell’ambiente donano nettari prelibati che vengono presentati nel libro e durante gli eventi ad esso dedicati. E a coronamento degli incontri dedicati all’editoria, la Fondazione Slow Food ha organizzato la più grande degustazione dell’anno. Si svolgerà sabato 14 ottobre e coinvolgerà oltre 1.000 etichette di 500 cantine presentate nella guida.

Bicchiere di vino e botte

Montecatini accoglie l’Alleanza dei Cuochi Slow Food

Non solo buon vino in questo lungo weekend di eccellenze. La Fondazione, infatti, riunisce a Montecatini l’Alleanza dei Cuochi. Gli chef che aderiscono al progetto propongono le loro migliori specialità preparate con materie prime d’eccellenza. Per preparare i loro piatti, questi chef virtuosi attingono i propri ingredienti dai vari progetti Slow Food (Presidi, Arca del Gusto, Mercati della Terra, comunità del cibo) o da cicli produttivi rispettosi dell’ambiente, del lavoro e degli animali. Le serate della Montecatini “Slow” si svolgeranno proprio all’insegna di queste prelibatezze. Ogni sera, infatti, l’Alleanza dei Cuochi proporrà una cena a base di ricette preparate con ingredienti virtuosi. Tutte accompagnate da etichette delle cantine locali. Nel corso delle manifestazione verranno, inoltre, presentate altre interessanti pubblicazioni edite da Slow Food dedicate a diverse specialità. Oltre allo speciale Mercato dei Presidi Slow Food allestito presso le Terme Tettuccio.

 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Food, Tempo liberoTag