Pubblicato il

Vino e sughero: il “suono” del tappo garantisce qualità

Prima di bere un calice, vista e udito sembrano condizionare fortemente il relativo senso del gusto

Vino, bicchieri e tappi di sughero
iStock

Un suono che colpisce, coinvolge, conquista. Quando si apre una bottiglia di vino, quel rumore garantisce felicità e qualità. E, addirittura, sembra che i gusti possono essere influenzati dal suono del tappo. In questo modo il vino sorbito sembra acquistare un gusto migliore. Anche grazie al sughero.

E’ quanto un nuovo studio ha scoperto e affermato. Il sapore del vino di una bottiglia, dunque, se chiuso con tappo di sughero o con altro, è diverso? I ricercatori della Oxford University sono impegnati a verificarne la veridicità. Si propongono di capire, infatti, quanto solo il suono e la vista possono influenzare la percezione del gusto del prezioso liquido.

Lo studio si è valso di 140 partecipanti, invitati a degustare vini identici e a valutarli in momenti diversi. Sia dopo aver sentito il suono di un tappo di sughero, sia dopo aver sentito aprire un tappo a vite. Dopo aver aperto entrambe le bottiglie e aver gustato ripetutamente i vini, i partecipanti hanno giudicato il vino servito in bottiglia con un tappo di sughero migliore rispetto a quello con un tappo a vite. Con un 15% in più di preferenze. Eppure si trattava dello stesso vino. E hanno aggiunto ancora che l’accoppiata vino e sughero è del 20 per cento migliore per una celebrazione.

Vino e sughero. Che rapporto c’è tra gusto, udito e olfatto? Lo dice uno studio inglese…

L’autore principale dello studio, il professor Charles Spence, ha evidenziato quanto i nostri sensi siano intrinsecamente legati fra di loro. Tanto che vista e udito esercitano un enorme effetto sul gusto. E ha spiegato ancora che i sensi producono delle aspettative circa il gusto del vino. Ancor prima che questo bagni le nostre labbra. Queste aspettative vengono memorizzate fino alla degustazione successiva.

Infine il professore, ricordando la chiara associazione operata dal nostro subconscio tra sughero e qualità, conclude sottolineando l’importanza delle chiusure per il vino. Così, esperti, sommelier e produttori dell’industria del vino hanno, per decenni, dato adito a un dibattito. Ossia, tappi di sughero o cappuccio a vite? Comunque una chiusura di sughero produce, sicuramente, un’esperienza di bevuta più positiva. E questo primo esperimento lo conferma.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag

Articoli correlati