Pubblicato il

Discriminazioni in famiglia: i figli prediletti esistono?

I papà tenderebbero a privilegiare i figli maschi e le madri le figlie femmine: perché?

Discriminazioni in famiglia: i figli prediletti esistono?
iStock

Discriminazioni in famiglia e figli prediletti a discapito degli altri. Un argomento difficile da trattare e da rintracciare; perché infrange lo stereotipo che i rapporti di sangue siano sempre privi di certi favoritismi e di storture tipiche di altri campi non esclusivamente affettivi.

Non è così secondo una ricerca riportata dalla versione online del Daily Mail, anzi. I genitori tenderebbero a privilegiare il figlio di sesso maschile o di sesso femminile sulla base del proprio genere di appartenenza. Un esercizio di favoritismo che si eserciterebbe soprattutto sul piano economico.

Lo studio dimostrerebbe quindi che le madri tenderebbero quasi sempre a favorire le donne e i maschi i figli maschi.

I ricercatori ipotizzano che questo pregiudizio di genere invada non solo la sfera famigliare ma anche quella personale. E che sul lavoro – come ha sottolineato la Dottoressa Kristina Durante coautrice dello studio – per esempio un capo donna tenda per questo a privilegiare dipendenti donne.

Discriminazioni in famiglia: lo studio

Lo studio è stato condotto dal team della Society For Consumer Psychology su un campione di ciattadini americani.

Nell’esperimento i ricercatori hanno osservato il comportamento di due genitori con figli maschi e femmine. A ciascun genitore è stato assegnato un bonus di 25 dollari. Poi è stato chiesto loro di assegnarlo ad un solo figlio. La maggioranza delle donne lo ha consegnato alla figlia femmina e la maggioranza degli uomini al figlio maschio.

Secondo il Professore Lambrianos Nikiforidis della State University di New York Oneonta: “Le discriminazioni in famiglia avvengono perché le donne si identificano più con le figlie femmine e i padri con i figli maschi”.

Così mentre il 90% degli intervistati è convinto di trattare figli e figlie allo stesso modo, la ricerca ha dimostrato che evidenti favoritismi di genere esistono e ‘resistono’ con forza. Meno chiaro sembra essere l’impatto dello sbilanciamento sul benessere dei bambini e dell’equilibrio famigliare. Per quest’ultimo punto bisognerà ancora aspettare prima di avere nuove verità da svelare.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag