Pubblicato il

Cornish Kern: il formaggio più buono al mondo è inglese

Battuto un formaggio italiano, il Blu di Bufala, che si piazza però al secondo posto.

Cornish Kern
cornish kern

Il migliore formaggio al mondo è inglese. Avete capito bene. Non italiano, neanche francese. Si tratta del Cornish Kern, e viene dalla Cornovaglia, nella parte sud-ovest dell’Inghilterra. Si tratta di un latte vaccino, e ha conquistato il primo posto ai World Cheese Awards di Londra. La competizione, giunta alla sua edizione trentennale, vede ogni anno 250 giudici selezionare la loro cagliata preferita. Quest’anno in ballo c’erano oltre 3000 voci provenienti da 35 Paesi.

Prodotto da Lynher Dairies, il formaggio a media stagionatura è stagionato per circa 16 mesi ed è descritto come “burroso con note di caramello e un profondo aroma salato”. Si dice che abbia una consistenza ” quasi asciutta”. E un giudice, Cathy Strange, per Whole Foods, lo ha addirittura definito “visivamente sbalorditivo”.

Cornish Kern il migliore al mondo, ma al secondo posto c’è l’Italia

Segnando 75 punti su un massimo di 80, i produttori erano prevedibilmente entusiasti del risultato. Sarah Barnes, responsabile tecnico di Lynher Dairies, ha dichiarato: “Sono in cima al mondo dei formaggi. “Cornish Kern è un nuovo concetto, quindi vederlo vincere è così entusiasmante per l’azienda e un ottimo inizio per la carriera di questo formaggio.”

Ad essere battuto anche il Blu Di Bufala italiano prodotto da Quattro Portoni Caseificio. Secondo classificato nel 2012. Ma che oggi si consola con un’altra medaglia d’argento, ottenuta con 69 punti. Al terzo posto ex aequo tra un formaggio austriaco di Almenland Stollenkaese e uno africano, creato da Dalewood Fromage. 67 punti ciascuno.

Una sola riflessione, permettetemela. In Italia ignoriamo tale formaggio, che sarà sicuramente strepitoso. Ma che vincesse un prodotto inglese in una competizione inglese era abbastanza ovvio. Non fosse altro per una probabilità numerica. Detto questo, un Cornish Kern per Natale da mettere sotto l’albero? Chi lo vuole?

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag