Pubblicato il

Vellutata di carote, una ricetta ‘scaldacuore’

Una zuppa leggera e profumata per depurarsi tra un cenone e l’altro

vellutata di carote
istockphotos

Preparandoci alle maratone mangerecce delle festività, impariamo anche qualche ricetta detox. Che può fungere da antipasto prima di un mega-pranzo, oppure come ‘intervallo’ tra un cenone e l’altro. La vellutata di carote per esempio è una ricetta semplicissima, un piatto ‘scaldacuore’ per le giornate invernali a cavallo tra feste e ricorrenze. E se aromatizzata con del coriandolo fresco, assume anche una connotazione originale. Ottima anche se conservata in congelatore, nel caso vogliate prepararne in abbondanza. La ricetta è di AllRecipes, ve la riportiamo.

Vellutata di carote: ingredienti per 6 porzioni

4 carote grandi
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
1/2 cipolla grande
900 ml di brodo vegetale
1 mazzetto di coriandolo fresco
sale, pepe q.b.

Procedimento

Pulite e affettate grossolanamente le carote e la cipolla (andrà tutto frullato, quindi non preoccupatevi del taglio omogeneo). Mettete a soffriggere in una pentola capiente con un filo di olio. Una volta che la cipolla sarà imbiondita, versate il brodo vegetale. Portate a bollore e fate cuocere le carote fino a che saranno morbide. Aggiungete il coriandolo fresco e lasciate intiepidire. Aggiustate di sale e pepe. A questo punto, frullate con il frullatore ad immersione, fino a rendere il tutto vellutato. Servite con crostini di pane.

Se volete preparare il brodo vegetale, mettete a bollire una carota, due coste di sedano, una cipolla per un’oretta in abbondante acqua. Salate, filtrate dalle verdure (potete tenere la carota, che si potrà unire alla vellutata) e procedete alla preparazione della ricetta.

Il coriandolo fresco ha un sapore molto intenso: se non lo trovate, non usate quello secco in alternativa, perché ha decisamente un altro sapore (spezia che, fra l’altro, è ricavata dai semi, non dalle foglie). In molte ricette si consiglia di utilizzare il prezzemolo al suo posto ma anche in questo caso il sapore non sarà lo stesso.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag