Pubblicato il

Netiquette: occhio al sidebarring, è da maleducati!

Ecco un esempio di comportamento scorretto dettato dalla tecnologia

Netiquette, sidebarring con smartphone
Sidebarring con smartphone

Netiquette, occhio al sidebarring. Letteralmente il termine significa ‘scorrere la barra laterale’. Un termine prestato al linguaggio dei naviganti e dei surfer di internet per indicare un’attività ben precisa delle relazioni sociali che si colloca accanto al momento più ufficiale. In parole povere, il sidebarring è quel procedimento secondo il quale mentre si è a cena o in una situazione sociale con qualcuno, si sente il bisogno di commentare negativamente la situazione tramite lo smartphone e con la complicità di un altro soggetto. Che può essere presente o assente nella situazione stessa. Il codice di comportamento ‘corretto’ tra utenti di internet valica i confini dello schermo e si chiede quali siano i comportamenti a limite.

Netiquette: come funziona il sidebarring

Sidebarring con smartphone
Netiquette: il sidebarring con smartphone

Tra questi, il sidebarring. Il sidebarring risponde un po’ alla logica del second screen televisivo. Quando si assiste a un film o a una serie TV non è solo importante guardarla; ma anche commentarla sui social. Si chiama interazione eppure non tutto ciò che riguarda questa dinamica è positivo. Questione di netiquette e di rapporto equilibrato con la tecnologia. Non è molto educato infatti essere a cena con qualcuno e sentire l’esigenza di commentare negativamente e in sua presenza il malaugurato incontro.

Sidebarring: il fenomeno dei maleducati digitali

Sì perché il sidebarring è una sorta di bullismo silenzioso di cui spesso l’interlocutore non ha piena contezza. Mentre vi fingete distratti dal telefonino, in pieno sidebarring, chi vi sta di fronte può, forse, al massimo avere l’impressione di annoiarvi. Non sapendo che invece state probabilmente prendendo in giro le sue idee politiche o il suo look.

Eppure chi pratica sidebarring deve sapere che qualcosa comunque può essere svelato. Chi avete di fronte può infatti avere contezza del vostro movimento oculare. Oppure delle vostre espressioni emozionali non connesse con il mood della conversazione. Magari non saprà che lo state facendo proprio ‘a pezzi’. Nonostante ciò comunque avrà l’impressione di non piacervi e di non riuscire a catturare il vostro interesse. Poco male penserà qualcuno. Altri invece crederanno che la vecchia norma del fare buon viso a cattivo gioco è ancora molto importante per non rovinare le relazioni sociali.

Quindi il consiglio è: telefonino in tasca durante la cena e lunga chiacchierata dopo che avete salutato l’interlocutore di turno con chi preferite. Lì sì che potrete davvero sfogarvi per bene.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag