Pubblicato il

Guidare sulla neve? 7 consigli per non rimanere bloccati

Per guidare sulla neve servono prudenza e calma. E soprattutto adottare una serie di comportamenti che aiutano a prevenire situazioni di pericolo

guidare sulla neve
iStock

Mettersi a guidare sulla neve non è quasi mai un’esperienza semplice. E in questo periodo dell’anno, con continui cambiamenti di temperatura e nevicate spesso molto abbondanti, è meglio farsi trovare preparati. Specie se vivete, o vi spostate, in zone a rischio. Non basta essere abili guidatori. E non sempre è sufficiente disporre di un veicolo off-road. In caso di neve è utile seguire una serie di suggerimenti, oltre che mantenere sempre un alto livello di prudenza ed attenzione.

Sette consigli per guidare sulla neve senza intoppi

1. Valutare attentamente la situazione. Il primo pensiero da fare quando si decide di mettersi alla guida durante una tempesta di neve è quella di valutare se ci sono le condizioni per farlo. Ovvero se esistono i presupposti per guidare in sicurezza, per se stesso e per gli altri. Non basta aver già guidato con la neve, perché ogni situazione ha un suo grado di difficoltà. Per cui, prima di partire, pensateci bene e non fate gli eroi.

2. Mettersi al sicuro. Se la nevicata è davvero eccezionale è preferibile lasciare l’auto parcheggiata in un posto sicuro. Per evitare che sia d’intralcio a coloro che si occupano di ripulire le strade. E per evitare di appesantire ulteriormente il lavoro degli addetti al soccorso. Che hanno altre priorità rispetto a quella di occuparsi degli automobilisti maldestri.

3. Prudenza, sempre. Se proprio avete necessità di mettervi in moto nonostante la neve, sappiate che la guida deve essere adeguata alle condizioni avverse. Se avete il piede pesante sull’acceleratore è meglio lasciar perdere. Il pattinamento degli pneumatici è l’ostacolo principale quando si circola su neve e ghiaccio. Questo a causa del fatto che iI battistrada non attecchisce sul fondo nevoso e non produce la trazione necessarie a muovere l’auto.
4. Fare un test. Per meglio valutare come la vostra auto reagisce al fondo stradale è utile testarla. Per guidare sulla neve in modo sicuro basta utilizzare un’ampio spazio privo di pericoli – per esempio un parcheggio vuoto. In modo da misurare grip, spazio di frenata e comportamento dell’auto in caso di difficoltà.

Catene o pneumatici da neve?

5. Scegliere gli pneumatici giusti. Secondo la legge n.120 del 29 luglio 2010 su molte strade italiane vige l’obbligo del transito con gomme da neve o catene. Nel periodo che va dal 15 novembre al 15 aprile. Per cui se vivete in quelle zone meglio dotarsi di pneumatici da neve. Le catene sono infatti meno dispendiose – oltre al costo di acquisto c’è quello del cambio gomme – ma più difficili da montare. Sopratutto se non avete una certa manualità.

 

guidare sulla neve
Pala e neve fresca per ottenere più grip e far ripartire l’auto che slitta

6. Occhio alla visibilità. Quando c’è molta neve la percezione degli spazi può essere diversa. Per cui, oltre a moderare il ritmo di marcia, occorre pulire bene il parabrezza con un raschietto. Non va sottovalutata anche la necessità di ridurre al minimo le zone d’ombra causate da accumuli di neve sugli altri vetri dell’auto. Utile anche dotarsi di fluido per tergicristalli anti gelo.

7. In caso di panne. Se l’auto si blocca sulla neve, con le ruote che girano a vuoto sia in un senso che nell’altro, si possono provare un paio di tecniche. Utilizzando la marcia più bassa, ma dosando il gas, tentare di ottenere trazione. Si può utilizzare un po’ di neve fresca da gettare sotto le ruote motrici per guadagnare più grip.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag