Pubblicato il

Caffè ad alta quota: perchè non berlo a bordo degli aerei

Gli assistenti di volo avvertono: non bere il caffè in aereo. Ecco il perché

Caffè ad alta quota
©iStockphoto

Caffè ad alta quota: in pochi sanno che dovrebbero rinunciarci. Anche se cibi e bevande a bordo sono tristemente famosi per essere abbastanza immangiabili e imbevibili. Ma ciò che viene rivelato dagli assistenti di volo farebbe passare la voglia anche ai più convinti sostenitori della bevanda. Sembra, infatti, che venga preparato con la stessa acqua potabile che passa attraverso il sistema del bagno. Le valvole per pulire i rifiuti delle toilette e quelli per riempire l’acqua pulita con cui fare il caffè sono molto vicini e talvolta serviti dalle stesse persone.

Meglio evitare il caffè ad alta quota: ecco il perchè

Evitare l’acqua calda con cui si prepara tè o caffè è quindi un modo per restare immuni dal batterio dell’E. coli. E’ preferibile un tè in bottiglia, per esempio. E soprattutto acqua. Ma è anche vero che sorseggiare acqua in bottiglia ha anche un risvolto negativo. Vale a dire che porta ad usare il bagno più spesso. Quello che le compagnie aeree si pongono come obbiettivo principale è la sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio. E questo include anche la fornitura di acqua potabile pulita.

L’industria aerea è soggetta alla “Regola per l’acqua potabile degli aerei”, che richiede processi rigorosi per garantire che i sistemi idrici a bordo siano regolarmente disinfettati e che sia disponibile acqua potabile pulita. Una ricerca dell’International Journal of Environmental Research and Public Health attesta come i micro organismi presenti nell’acqua aumentino nel passaggio dai camion rifornitori all’aereo stesso. I controlli sull’acqua, molto spesso, sono a carico delle varie compagnie aeree. E’ quindi loro responsabilità decidere ogni quanto esaminare l’acqua potabile presente a bordo.

Ma c’è di più. I veri amatori del caffè certo non gradiscono quello che servono sugli aerei. Il sapore è completamente diverso. Questo è dovuto ai prodotti chimici utilizzati per pulire i serbatoi dell’acqua. Che dovrebbero evitare ai batteri di svilupparsi. Ma che sono anche i principali responsabili del cattivo sapore della bevanda.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag