Pubblicato il

Cure fai da te: efficaci o miti da sfatare?

Il Daily Mail online indaga sui rimedi casalinghi efficaci e su inutili applicazioni che potrebbero aggravare il malessere

Tra le cure fai da te più efficaci, i gargarismi con acqua calda e sale per il mal di gola
iStock

Gargarismi con il sale, gocce di olio caldo nell’orecchio: sono solo alcune delle cure fai da te. Spesso tramandate in famiglia le cure fai da te sono veri e propri rimedi per malesseri che svaniscono. Magia o reale rimedio?

Cure fai da te: l’indagine di PharmacyOutlet.co.uk

Sul Daily Mail online appare un articolo che in cui vengono analizzate le cure fai da te comunemente praticate nel Regno Unito. PharmacyOutlet.co.uk ha esaminato più di 2000 adulti inglesi cercando i falsi miti sui rimedi salutari.

Tra questi, un bicchiere di alcol dopo la sbornia. Gli esperti assicurano che non può essere annoverata tra le cure fai da te. La dottoressa Emeka Okorocha spiega che nel fegato, l’alcol viene decomposto in acetaldeide. Si tratta di una sostanza chimica tossica. Se la quantità di alcol consumato supera la capacità degli enzimi di processarla, l’acetaldeide si accumula nel corpo. Risultato? Malessere, nausea, mal di testa. Non c’è dunque modo di sfuggire a questo processo. Un altro drink può temporaneamente farci sentire meglio. Ma in realtà si limita a rimandare i sintomi nel corso della giornata.

Olio d’oliva: fra le cure fai da te più efficaci

Quante volte le nostre nonne hanno suggerito di inserire gocce di olio caldo nelle orecchie doloranti. Il mal d’orecchio è uno dei dolori più fastidiosi. L’olio – anche quello di mandorle – ha un effetto lenitivo. Inoltre idrata il cerume che spesso crea blocchi nel condotto uditivo. Due gocce due volte al giorno per una settimana, possono essere davvero d’aiuto.

Tuttavia, il dott. Martin Scurr, che cura i pazienti da più di 30 anni, mette in guardia contro eventuali rimedi casalinghi. Al Mail Online avverte: “L’orecchio è molto delicato. Prima di ricorrere a cure fai da te è necessario farsi esaminare”.

Generazioni intere hanno mangiato carote per aiutare la vista. Secondo un articolo pubblicato da Berkeley Wellness, in collaborazione con l’Università della California, il rimedio è in parte vero.

“Le carote sono ricche di beta carotene, che il corpo trasforma in una forma di vitamina A chiamata “retina”. Si tratta di una molecola chiave coinvolta nel mantenimento della visione normale”. “Ma a meno che non ci sia carenza di vitamina A, problemi di malassorbimento, o alcolismo, il beta carotene non migliorerà la vista”.

Gargarismi con il sale per lenire il mal di gola

Tra le più famose cure fai da te, i gargarismi con sale per combattere il mal di gola. Giusto: non solo fornisce sollievo sintomatico, ma ha anche benefici preventivi. La dott.ssa Sorana Segal-Maurer, capo della divisione di Malattie infettive presso il Queens di New York Hospital, la pensa così.

“Il sale funziona da magnete per l’acqua. Va bene per il sollievo sintomatico. E finisci ingoiandone un po’ aiuta anche a non disidratarsi”. Tuttavia, i gargarismi con acqua salata tiepida non risolveranno magicamente il mal di gola. “Certamente non curerà un’infezione virale“, afferma il dott. Segal-Maurer.

Sudare per combattere raffreddore o febbre

Cure fai da te per il raffreddore? Sudare. Magari anche andando in palestra o facendo una sauna. Il Dr Ronald McCoy del Royal Australian College of General Practitioners sfata questa credenza. A volte il nostro corpo sviluppa naturalmente una temperatura elevata al fine di sbarazzarsi di una malattia. Costringerlo a scaldarsi non aiuterà.

Acqua di mare per disinfettare

L’acqua salata è stata a lungo utilizzata nella disinfezione delle ferite. Ma l’acqua dell’oceano non è sterile. Meglio evitare di disinfettarsi in acque che non siano realmente sterili. Stessa regola valida per le punture di insetto.

Se il prurito è intenso, tra le cure fai da te c’è il succo di limone. Limone e lime contengono proprietà antibatteriche e antimicrobiche. Una soluzione perfetta per le punture di zanzara. Il loro succo non solo aiuta con il prurito, ma contribuirà a ridurre le possibilità di infezione.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag