Pubblicato il

Zuppe calde: sapore e salute per vincere il freddo

Con le “giornate della merla” si registra un aumento vertiginoso del consumo delle zuppe anche tra coloro che ordinano pasti a domicilio

Mangiare sano in viaggio con le zuppe
©iStockphoto

Se c’è un modo piacevole ed efficace per affrontare le fredde giornate invernali è con un un buon piatto caldo. Non è un caso che nel periodo più freddo dell’anno, quello dei cosiddetti “giorni della merla”, sulle tavole degli Italiani, e non solo, venga servita una grande quantità di zuppe deliziose e corroboranti. Oltre a donare una piacevole sensazione di tepore, una zuppa costituisce un pasto ricco e completo. Oltre ad essere salutare e perfetta per una dieta in chiave “detox”, ideale nel periodo immediatamente successivo all feste natalizie, la zuppa permette di spaziare tra una miriade di interpretazioni diverse. Da quelle più esotiche a quelle più tradizionali, le zuppe lasciano spazio alla creatività e accontentano ogni palato. Carne o pesce, verdure o legumi, con la pasta o senza, ogni proposta garantisce una differente esperienza gustativa.

Zuppe, regine invernali del take-away

A dimostrazione dell’elevato gradimento riscosso dalle zuppe nella stagione invernale, Deliveroo, leader del settore del food delivery, ha redatto una sorta di graduatoria dei piatti più richiesti di queste prime settimane dell’anno. Ebbene, durante i primi 15 giorni di gennaio, è stato registrato un aumento del 65% degli ordini di healthy food. Con le zuppe a consolidare sempre di più il loro indice di gradimento. Già nel 2017, infatti, avevano addirittura raddoppiato le richieste rispetto all’anno precedente. E nel 2018 il trend sembra riconfermarsi. La curiosità degli Italiani si rivolge sempre più spesso alle proposte orientali. Con ramen e zuppe thai a farla da prodrone.

zuppe
Zuppa orientale

Ma nonostante il successo riscosso dalle ricette “con gli occhi a mandorla”, la tradizione sembra ancora vincere sul fascino della novità. La zuppa più richiesta in assoluto, infatti, risulta essere quella di lenticchie. Particolarmente amata anche all’estero, soprattutto in Germania e negli Emirati Arabi Uniti. Nel Regno Unito, in Spagna e in Australia la “chicken soup” sembra aver conquistato proprio tutti. In Irlanda e in Belgio si preferisce, invece, optare per una rassicurante zuppa di pomodoro.

Zuppe per tutti i gusti da nord a sud

Ma la varietà di opzioni è tale da generare, inevitabilmente, una graduatoria di preferenze estremamente variegata. Anche in base alla provenienza geografica dei consumatori. Se la tradizionale zuppa di lenticchie domina, soprattutto, tra i buongustai romani, a Milano le preferenze spaziano su tutti i tipi di legumi e sui semi. A Monza, invece, sono i molluschi a spopolare. Mentre a Verona e Torino ci si lascia conquistare dai sapori esotici delle zuppe thai. A Bologna, infine, vengono particolarmente apprezzati i profumi e le proprietà della curcuma che insaporisce zuppe deliziose come quelle ai ceci e al porro.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag