Pubblicato il

Frittelle veneziane, la versione vegan del Carnevale

Morbide, dolci, golosissime: le tradizionali frittelle senza ingredienti di origine animale

frittelle veneziane
istockphotos

Carnevale è un periodo dell’anno tra i più golosi e calorici. Difficile, forse impossibile resistere a castagnole, frappe, ravioli dolci e frittelle varie. Ogni regione ha la sua versione dei dolci carnevaleschi, e per esempio in Veneto, in particolare nel cuore dei festeggiamenti, Venezia, le frittelle – o fritole – assumono una forma rotonda, una consistenza soffice, e un sapore arricchito dall’uvetta. E si possono preparare anche senza derivati animali. Vi abbiamo già dato una ricetta per preparare le frittelle veneziane vegan.  Ve ne proponiamo un’altra, di diversa preparazione, che abbiamo tratto dai consigli di Vegano Gourmand (qui la ricetta originale). In questo caso, sono arricchite di pinoli e viene utilizzato un prodotto chiamato Senz’uovo, ovvero un mix di farine che fungono da agglomerante e sostituiscono le uova. Trovate il preparato nei negozi di alimenti naturali e vegani.

Frittelle veneziane in versione veg

Ingredienti per 20 frittelle

190 gr farina 1
40 gr farina di grano duro
6 gr farina di glutine
4 gr lievito di birra in polvere
5 gr di pinoli
50 gr uva passa
un bicchierino di grappa
80 g mela
50 gr zucchero di canna grezzo
1 bustina zafferano
scorza di 1 limone non trattato
2 cucchiaini in 100ml d’acqua tiepida di senz’uovo
45 ml olio di mais spremuto a freddo
vaniglia in polvere q.b.
olio di arachide per friggere

Procedimento

Mettete in ammollo l’uvetta nella grappa fino a che si ammorbidisce. Nel frattempo, grattugiate la mela. Mescolate tutti gli ingredienti secchi in una ciotola: le farine, lo zucchero, il lievito, la vaniglia. Aggiungete la scorza di limone grattugiata. Mescolate bene gli ingredienti. A questo punto aggiungete anche la mela, i pinoli e l’uva passa (scolata dalla grappa e strizzata). Sciogliete la polvere di senz’uovo nell’acqua tiepida, e mescolate il composto all’olio di mais. Unite quindi l’emulsione liquida agli ingredienti nel recipiente, e mescolate fino a che il composto sarà omogeneo. L’impasto è pronto: ora dovrà riposare a temperatura ambiente, per un minimo di 4 ore.

Una volta che l’impasto delle frittelle veneziane ha riposato a sufficienza, potete scaldare l’olio per friggere. Quando sarà ben caldo (160°) prendete piccole porzioni di impasto aiutandovi con due cucchiai. Tuffateli nell’olio, e una volta che saranno dorati scolateli su carta assorbente. Polverizzate lo zucchero di canna e spolveratelo sulle frittelle prima di servire.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag