Pubblicato il

Ballare rende più intelligenti oltre che agili

Secondo il medico della TV britannica Michael Mosley non c’è alcun dubbio: ballare apporta benefici anche all’intelletto oltre che al fisico

ballare
istockphoto.com

BALLARE FA BENE AL CORPO E ALLA MENTE

Ballare rende sicuramente più agili, ma anche più intelligenti. Una singola lezione di salsa aumenta la comprensione, la concentrazione e la memoria di una persona fino al 18%. Ad assicurarlo è il famoso dottore della TV britannica, Michael Mosley. Le sue dichiarazioni si basano su un nuovo studio trasmesso dalla BBC, “The Truth About Getting Fit”.

I BENEFICI DEL BALLARE

La salsa stimola la comprensione delle nuove informazioni della gente dell’8%, il focus del 13% e la memoria del 18%. Questo perché tale tipologia di ballo sembra sia particolarmente difficile da elaborare per il cervello. Il principale autore dello studio, il professor Michael Duncan della Coventry University, afferma di non aver mai visto una simile risposta da nessun altro tipo di esercizio. Lo stile cubano della danza costringe le persone a imparare e ricordare nuovi passaggi a diversi modelli di musica. Ciò, pur restando a tempo con il ritmo, il che significa che non possono perdere la concentrazione.

BALLARE RENDE PIÙ PRODUTTIVI

La danza è attiva fisicamente ma è anche molto coordinativa.” Ha affermato il professor Duncan in un’intervista alla BBC. “Devi pensare ai passaggi, al modello e a rimanere a tempo con la musica.” Ballare richiede, dunque, molta manipolazione cognitiva. Di conseguenza, il dott. Mosley sostiene che la danza sembra rendere le persone più concentrate e quindi a lungo andare più produttive.

LA RICERCA

I ricercatori hanno utilizzato dei volontari per completare una serie di valutazioni mentali. Hanno testato le loro capacità decisionali, l’abilità di evitare distrazioni, la memoria di lavoro e la capacità di valutare la velocità degli oggetti in movimento. I partecipanti allo studio hanno quindi preso parte a una lezione di salsa di 30 minuti guidata dal dottor Pablo Domene, istruttore di danza e scienziato. Mentre la classe progrediva, le mosse diventavano più veloci e più complesse. Alla fine delle lezioni i partecipanti sono stati rivalutati con gli stessi test di cui sopra. Il risultato è stato un netto miglioramento delle capacità cognitive, come illustrato in premessa.

Fonte: daylimail.co.uk

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag