Pubblicato il

Meditazione ad alta quota: un programma di yoga in volo

Cathay Pacific lancia un programma di yoga in volo per i passeggeri: ecco come

Meditazione ad alta quota: programma di yoga in volo
©Cathay Pacific

Gli amanti dello yoga  apprezzeranno sicuramente una bella notizia: Cathay Pacific, la compagnia aerea con sede ad Hong Kong, ha introdotto un programma di meditazione ad alta quota.

Grazie ad una serie di video particolari.  Mirati per rilassare i pazienti che disturbano e quelli che hanno particolari ansie di volo. Il vettore commerciale ha collaborato con il marchio di lifestyle asiatico, Pure Yoga, per l’iniziativa in volo. Disponibile in inglese, cantonese, mandarino e giapponese su tutte le rotte di Cathay Pacific. Si tratta di una mini-serie composta da sei episodi singoli, presentati dai professionisti Patrick Creelman e Almen Wong. Ogni puntata suggerisce le pratiche che possono essere fatte prima, durante o dopo un volo. La cosa importante è che sono tutti progettati per essere eseguiti da seduti.

Il programma di meditazione ad alta quota

Destinate specificamente ai viaggiatori, che spesso sopportano lunghi periodi in condizioni limitate, le tecniche consentono di migliorare la circolazione e la mobilità articolare e rilassare la mente per un viaggio confortevole e riposante. Simon Cuthbert, Responsabile Entertainment, Platforms and Connectivity di Cathay Pacific, ha dichiarato: “Sappiamo tutti che stare seduti per un lungo periodo di tempo può essere scomodo. Il bisogno di alzarsi, muoversi e fare pompare il sangue è importante durante un volo. Lo yoga è un modo innovativo per farlo. Ci sono una serie di esercizi che possono essere fatti facilmente da un posto in classe economica. Mentre altre mosse sono adatte all’arrivo, una volta atterrati e giunti in hotel.”

La nuova funzionalità arriva poco dopo che Cathay Pacific è stata nominata una delle compagnie aeree più sicure del mondo. Secondo AirlineRatings.com, con sede in Australia, è tra i primi 20. Altri vettori che compaiono nell’elenco sono Singapore Airlines, Air New Zealand, KLM e Lufthansa. Ogni anno il sito web di revisione delle compagnie aeree studia la sicurezza dei vettori. E basa le sue classifiche sugli audit da parte di organi di governo dell’aviazione, audit governativi, incidenti aerei e record di incidenti gravi ed età della flotta. Oltre a guardare le compagnie aeree più sicure, studia anche le meno sicure. Che comprende Air Koryo, la compagnia aerea statale della Corea del Nord, il Trigana Air Service indonesiano e la Nepal Airlines.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag

Articoli correlati