Pubblicato il

Eccellenze italiane on the road con Slow Food e Autogrill

Al via il nuovo progetto che porta le eccellenze italiane sugli scaffali degli Autogrill per promuovere le produzioni e le tradizioni gastronomiche locali

eccellenze italiane
Sergey Peterman-istock

Uno degli aspetti più piacevoli di un viaggio tra le bellezze del nostro Paese è la scoperta di sapori e tradizioni legate alle eccellenze italiane. Ora, grazie ad una recente collaborazione tra Slow Food e Autogrill, scovare i prodotti della gastronomia italiana sarà ancora più semplice. I viaggiatori in giro per l’Emilia Romagna e la Lombardia potranno, infatti, godere di una piacevole sorpresa. Chi si fermerà presso alcuni Autogrill delle due regioni potrà acquistare alcune deliziose eccellenze italiane selezionate da Slow Food Italia. Prodotti artigianali, spesso difficili da trovare nelle grandi distribuzioni, che identificano un intero territorio.

Eccellenze italiane on the road

Viaggiare e sostare tra una tappa e l’altra si rivelerà, dunque, ancora più piacevole. La sosta, infatti, si trasforma essa stessa in un’opportunità di scoprire qualcosa di più sul territorio e le sue attrazioni. E per i produttori locali gli Autogrill si trasformano in una vetrina per promuovere le eccellenze italiane. Assieme ai prodotti selezionati, tra cui spiccano anche alcuni Presidi Slow Food, vengono proposte anche le pubblicazioni a marchio Slow Food. Ai sapori si aggiungono, dunque, le storie, le guide e gli approfondimenti. In modo da rendere ogni assaggio una vera e propria esperienza gastronomica. L’iniziativa si rivela, dunque, un’ottima idea per promuovere e salvaguardare il patrimonio agroalimentare italiano.

autogrill
Autogrill

Al momento sono quattro le aree di sosta coinvolte nel progetto a partire già dai primi giorni di febbraio. Ma non è detto che con il tempo non siano destinate ad aumentare. Si tratta dell’Autogrill Villoresi Est lungo la Milano Laghi A8, dell’Autogrill Sebino sulla Torino-Trieste A4 e due punti vendita, Bistrot Fiorenzuola d’Arda e Bistrot Bologna Cantagallo, nel tratto emiliano-romagnolo della Milano-Napoli A1. Chi sosterà presso uno di essi noterà un piccolo corner dedicato all’iniziativa. Per riconoscerlo basterà cercare la chiocciolina, il logo di Slow Food, che contrassegnerà gli scaffali dedicati alla selezione dei prodotti e ai volumi.

Alla scoperta delle eccellenze italiane

Sugli espositori i viaggiatori troveranno le eccellenze italiane tipiche della zona in cui si trova il punto vendita. Tra le specialità della Lombardia e dell’Emilia-Romagna che si potranno trovare in questa prima fase spiccano paste, conserve, confetture, birre, cioccolata e biscotti. In particolare, dalla bassa cremonese arrivano maccheroni, spaghetti, penne e fusilli. Tutti prodotti a base di grano khorasan KAMUT® sono realizzati, invece, da parte dei soci della Cooperativa agricola Iris di Casteldidone. Il Birrificio Elav di Comun Nuovo, nel bergamasco, propone infine una selezione di cinque etichette. La Grunge IPA, la Indian Ale, la No War, la Punks Do It Better e la Uppercut IPA.

 Mappa del cibo
Mappa del cibo

Dal varesotto arrivano le specialità dell’arte cioccolataia di Buosi. In particolare si potranno sperimentare alcuni assaggi della sua ricca pralineria e i simpatici cucchiaini di cioccolato. La storica cioccolateria Bardini di Piacenza, invece, si presenta con una selezione di monorigine. Dal Venezuela,  all’Equador, sino alla Colombia e  a Cuba tutti rigorosamente senza aromi e conservanti. Chiude la selezione un assaggio della biscotteria lombarda. Il Forno Collivasone propone le offelle di Parona, tradizionali e al cacao, tipiche della tradizione pavese. La Pasticceria Veniani di Gavirate, nel varesotto, offre i suoi Brutti ma Buoni, secondo la ricetta originale del 1878.

E non manca qualche ospite

E per rendere omaggio anche  alla tradizione delle zone limitrofe, la selezione comprende due Presidi Slow Food provenienti dal Veneto. Si tratta del riso di Grumolo delle Abadesse e della farina di mais biancoperla tradizionale. Per gli amanti di un buon caffè, non mancano, infine, le migliori miscele Presidio Slow Food.  E in particolare il Terre alte di Huehuetenango dal Guatemala e il selvatico della Foresta di Harenna dall’Etiopia

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag