Pubblicato il

Sessometro: 9 segnali per capire se ci sai fare

Altro che “50 sfumature”: in tanti sono insicuri nella camera da letto. Ecco cosa dicono gli esperti

sesso, consigli, amore, coppie, sessometro
iStock

A volte non è amore. A volte neanche sesso. Ma semplicemente un gesto talmente meccanico e abituale. Senza valore. E questo accade per tante ragioni. A pesare, indubbiamente, anche la cattiva consapevolezza di sé. Il sesso diventa così poco appagante, per entrambi. Quando, invece, c’è rispetto e coscienza, anche il rapporto migliora. Lo dicono gli esperti Bethany Ricciardi di TooTimid e Kevin Darné di LoverAlert911.com, i quali hanno sottolineato i segnali “infallibili”, parole loro, per capire se avete tutto quello che vi serve per dare, e ricevere, piacere. Una sorta di “sessometro”, insomma.

Sessometro: 9 punti, proposti da due esperti, per capire se siete bravi/e a letto

Semplicemente ami il sesso. E quindi, si sa, si tende a essere bravi in ciò che ci dà soddisfazione. Secondo Darné, un semplice indicatore per sapere se ci sai fare è quanto ti piaccia amarsi. “Stai sempre attento per scoprire nuovi e diversi metodi per migliorare la tua esperienza”. Leggendo, guardando video, utilizzando toys.

Sei di mentalità aperta. Mantenere le cose interessanti è un tratto molto importante. Ricciardi ha sottolineato come cambiare le posizioni sessuali e non saltare mai i preliminari siano un’ottima cartina tornasole. Quest’ultimi, infatti, sono considerati le parti migliori del rapporto.

La fiducia in se stessi è fondamentale…

Hai fiducia in te stesso. Sapere di essere bravo equivale a vincere già metà della battaglia. E il sessometro si gonfia. “Avere fiducia significa, ad esempio, lasciare le luci accese. Oppure andare in giro completamente nudi (o indossare qualcosa di super sexy)”, ha detto Ricciardi. E questa ostentazione, senza mai esagerare, può accendere ancora di più l’altra parte della coppia.

Sai prendere, con attenzione, l’iniziativa. Darné ha detto che qualcuno che sta bene a letto non si affida completamente al proprio partner. “Una donna che ha esplorato il proprio corpo e sa come portarsi al culmine può praticamente guidare qualsiasi uomo. Una donna sessualmente proattiva non si limita semplicemente a lasciare le cose al caso”.

Entrambi siete ugualmente coinvolti. Se si percepisce che il sesso piace a entrambi, è il segnale più importante. Ma Ricciardi ha aggiunto che l’approvazione non verrà sempre data a voce. E’ una questione di occhi e di gesti, di sussurri e di mani. Ogni volta diversa, ogni volta da analizzare.

L’organo sessuale femminile si espande. E non è una battuta. Secondo Ricciardi il buon sesso farà allungare o “espandere” la vagina di una donna durante la penetrazione. “Questo è semplicemente il risultato del rilassamento dei muscoli vaginali, il che significa che stai facendo un buon lavoro”.

Parlare e ascoltare è importante, per più ragioni…

Miri a compiacere. Anche se l’obiettivo di molte persone durante il sesso è quello di ottenere piacere, Darné ha sottolineato come sia importante darlo. “Un grande amante è sempre più che disposto a dare che ricevere”. E aggiunge: “In effetti un buon amante non è mai completamente soddisfatto se sa che l’altro non ha goduto pienamente”.

Sei attento anche alla voce del partner. E non si intende la risposta alla squallida domanda “ti è piaciuto?”. Ma si parla qui di un’attenzione nei confronti del respiro, più o meno pesante, e al sospiro. Pensateci.

L’importanza della comunicazione. Parlare è fondamentale, per comprendersi e per migliorare la propria affinità. In questo modo il rapporto migliora, e il piacere aumenta.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag