Pubblicato il

Stashing, quando il partner nasconde la relazione

Prudenza o segreto? La nuova tendenza ai tempi dell’amore online

stashing significa nascondere una relazione
iStock

Stashing, ghosting, stalking: termini con cui abbiamo imparato a prendere confidenza nell’era dell’amore digitale. Si tratta di comportamenti che sono sempre esistiti, ma che grazie ai social network si sono diffusi rapidamente tra le relazioni. E che tipo di relazione è lo stashing?

Stashing: quando il segreto viene scambiato per prudenza

Molto spesso i primi tempi di una relazione si basano sul rapporto a due. È difficile che uno dei membri della coppia ti portino a casa per conoscere parenti o amici. Quello che serve all’amore che sta per nascere è l’esclusività, quel tu per tu che spesso svanisce una volta che la storia viene ufficializzata.

Con “stashing”, termine coniato dalla giornalista Ellen Scott, si indica “l’arte”di mantenere il partner al di fuori della proprie relazioni private o sui social network. In sostanza: stiamo insieme ma non esisti. Si definisce stasher chi evita che il proprio partner entri in contatto con la sua famiglia e con i suoi amici. Tutto bene mentre si muovono i primi passi in una storia d’amore. Ma dopo? Come ci si può sentire se amici e parenti del partner non sanno della tua esistenza? E se sui profili social non compare neanche una foto di chi è vittima di questo comportamento?

Nell’intimità tutto procede regolarmente. Telefonate, incontri, rapporti, regali, tenerezze e litigi. Ma il fatto di “non esistere” può davvero rappresentare un problema sotto il profilo pratico e psicologico. In inglese “to stash” viene tradotto come “mettere da parte”. Ecco gli atteggiamenti indicativi del fenomeno in atto.

Come accorgersi di essere vittime di stashing

Aprite gli occhi se i vostri incontri sono a sfondo esclusivamente sessuale. Nessuna storia viene vissuta solo sotto le lenzuola.

Se non avete mai conosciuto un amico o un familiare del partner, fatevi qualche domanda. Il disagio di trovarsi in luoghi pubblici potrebbe essere un altro segnale di voler tenere nascosta la storia. A meno che non siate amanti, non esistono giustificazioni riguardo a un comportamento del genere.

E a proposito di giustificazioni: se ne sentite troppe, se è sempre tutto complicato, qualcosa non va.

Se non sapete nulla della vita del partner, a parte il nome, preoccupatevi. Nessuno conoscerà mai a fondo una persona, ma un qualsiasi rapporto è fondato sulla confidenza e la partecipazione alla vita dell’altro.

Sui social non appaiono foto di voi due insieme? E neanche foto in cui siete da soli? Ecco un altro segnale.

Il partner è restio a conoscere i vostri amici o i vostri parenti? Meglio approfondirne le motivazioni. Molto spesso le persone tendono ad essere prudenti per storie passate finiti male. O semplicemente per essere certi di aver fatto la scelta giusta in amore. Ma ognuno di noi sa bene quale sia il limite di un eccesso di zelo.

Chi vi “nasconde” prova vergogna. Oppure vuole nascondere qualcosa di se stesso. E in amore il segreto non porta mai da nessuna parte.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag