Pubblicato il

Capelli folti, 10 cibi che non devono mai mancare in tavola

Come migliorare la salute e l’aspetto della propria chioma? Con l’alimentazione. Ecco cosa inserire nella propria dieta

mango, beauty tips per capelli folti
Courtesy of©ansonmiao/iStock

Donne e uomini, tutti hanno a cuore la salute della propria chioma: il diradamento è, infatti, uno dei maggiori incubi che, in entrambi i sessi, genera angoscia. Le cause? Possono essere varie: si va dai disordini ormonali allo stress passando per carenze nutrizionali etc. Inutile negarlo: nessuno vorrebbe rincunciare ad avere dei capelli folti e belli.

Capelli folti: i cibi amici della capigliatura

Stando a quanto si legge sul Daily Mail, la soluzione a questo incubo passerebbe per la tavola. Proprio così, basterebbe apportare semplici cambiamenti alla propria dieta per prevenire spiacevoli cadute. A diffondere la notizia è stato un team composto da naturopati, erboristi e terapisti nutrizionali che, in un’intervista rilasciata a Get The Gloss, hanno svelato quali sono gli alimenti utili al fine di rafforzare i propri capelli.

Potere al mango

Questo frutto esotico vanta molteplici proprietà. Essendo ricco di silice, vitamine A, B6 e C, aiuta a rafforzare i capelli e ne favorisce la crescita. E’ un ottimo spuntino: bastano due fette di medie dimensioni per avere un aspetto splendente.

Fagioli di soia

Si ritiene che gli alimenti derivati dalla soia inibiscano la formazione di un ormone noto come diidrotestosterone (DHT). A quanto pare uno squilibrio del DHT contribuirebbe alla caduta dei capelli. Al fine di vedere dei risultati, basta prevedere una porzione di fagioli pari a 75 g a settimana.

Uova

Le uova, essendo ricche di proteine, aiutano ad aumentare la produzione di collagene che protegge non solo la pelle ma rende anche i capelli meno vulnerabili alla rottura. Come mangiarle? Come si preferisce, ovvero bollite o in camicia.

Alghe

Le alghe, oltre al ferro, contengono anche la L-lisina, un amminoacido la cui carenza può causare la perdita dei capelli. Per tutelarsi basterebbe assumerle in una dose pari a 10 grammi al giorno. In alternativa si può optare per un integratore.

Fichi

I fichi sono una grande fonte di ferro, nutrimento essenziale per una sana crescita dei capelli. Per una chioma in salute, bastano due frutti al giorno.

Semi di lino

Ad alto contenuto di omega-3, i semi di lino vanno a nutrire i capelli impedendo che si indeboliscano. Come assumerli? E’ sufficiente un cucchiaio al giorno, sia come spuntino o in aggiunta ai regolari pasti.

Semi di zucca

Questi semi, ricchi di proteine, sono un’ottima fonte di zinco. Sono dei validi alleati alla lotta contro la caduta di capelli. Ne basta un cucchiaio al giorno per scongiurare il pericolo.

Frutti di bosco

Che dire poi dei frutti di bosco? Contengono vitamina C che favorisce la circolazione del cuoio capelluto. La sua azione antiossidante inoltre protegge i follicoli dai danni dei radicali liberi. Una manciata al giorno è un vero toccasana.

Avocado

L’avocado contiene vitamina E che incrementa l’assorbimento di ossigeno. Migliora così la circolazione del cuoio capelluto e promuove una crescita sana dei capelli. Basta consumarlo circa due-quattro volte a settimana.

Verdure a foglia verde

Infine, a contribuire a rendere i capelli folti ci sono anche le verdure a foglia verde. La bieta, gli spinaci e il cavolo, promuovono infatti la produzione di cheratina, proteina che rafforza i follicoli. Mangiarne una porzione da 100 grammi al dì è una buona abitudine.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag