Pubblicato il

Howtan Space, le arti dialogano a Roma

Howtan Re apre lo spazio espositivo capitolino con la mostra fotografica di Erwin Blumenfeld

La mostra di Erwin Blumenfeld all Howtan Space di Roma
© Yvette George Blumenfeld Deeton

Howtan Space apre a Roma con la voglia di sperimentare. Arte, architettura, e design all’interno di uno spazio dinamico e interattivo. È definito un “salotto d’artista”; e l’artista è l’architetto iraniano Howtan Re che a due passi da Largo Argentina dà vita al suo ultimo progetto. Non la classica galleria d’arte, piuttosto un luogo in cui l’esposizione delle opere non è mai punto di arrivo ma di partenza. Re è alla sue seconda esperienza capitolina dopo quella del laboratorio d’arte permanente vicino a Piazza Farnese.

Howtan Space mette in scena gli scatti di Erwin Blumenfeld

Uno dei grandi nomi della fotografia del XX secolo, Erwin Blumenfeld approda a Vogue Francia negli anni ’40. Da allora diventa uno dei fotografi di moda più richiesti e di sicuro un personaggio d’avanguardia in questo campo.

Ossessionato dalla bellezza femminile, si è sempre ispirato alla pittura e all’amore per la sperimentazione. Il suo studio non era solo spazio lavorativo, ma anche luogo in cui dare sfogo all’indomabile libertà artistica. Blumenfeld rappresenta in questo senso l’artista ideale per inaugurare l’apertura di Howtan Space. Il fotografo, fonte d’ispirazione per molti artisti, arriva a Roma con il suo celebre scatto 100 Covers. Un’opera che mette insieme una dopo l’altra tutte le copertine di Vogue che portano la sua firma.

Howtan Space espone fotografie iconiche e lavori inediti di Blumenfeld, alcuni mai approdati Italia. La mostra presenta 10 Vintage in B/n scattate tra il 1938 e il 1955 tra Parigi e New York, ottenute dalla manipolazione di acidi. Ed è arricchita dalla proiezione delle immagini di “Beauty in motion” la serie di corti girati dallo stesso fotografo tra il 1958 e il 1964.

Howtan Space: un progetto ambizioso

Nel salotto di Howtan Re il concetto di Arte è strettamente legato a quello di convivialità. Howtan Space riposiziona al centro la qualità delle relazioni, il mettersi in gioco in prima persona. Ma è soprattutto un luogo che vuole rendere omaggio a Roma rendendola città viva, lontana dal concetto di decadenza di cui si è ormai vestita. “Roma è il motivo per cui siamo qui. Vogliamo aiutare la città a riacquistare un dinamismo che da troppo tempo sembra non appartenerle più”, spiega Re.

È per questo che nasce Hlab, il lounge bar di Howtan Space che accoglie e accompagna nel viaggio attraverso la contaminazione dell’arte. Più di un bar in galleria, è punto di ritrovo per chi desidera concedersi un’esperienza che coinvolga tutti i sensi.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag