Pubblicato il

Marmellata di arance per un’overdose di vitamina C

La ricetta della marmellata da fare in casa

Marmellata di arance
iStock

Realizzare una marmellata di arance fatta in casa è uno dei modi per assumere frutta attraverso l’alimentazione e soprattutto per dedicarsi anche una coccola.

LEGGI ANCHE: KIT PER DOLCI SU CONSIGLI.IT

Nella realizzazione della marmellata, in questo caso di arance, c’è tutta la contemplazione attiva del gesto della cucina, di vedere come la natura cambi stato chimico in seguito alla cottura e all’aggiunta di zuccheri.

Quindi cucinare in questo caso è un vero e proprio spettacolo. Sicuramente oltre l’effetto visivo anche il gusto ha la sua importanza. Lo ha anche l’olfatto, qui stuzzicato dagli odori aspri e dolci dell’arancia. Ma basta parlare ora; ecco come preparare la marmellata d’arance in casa. Per fare il pieno di vitamina C.

La ricetta che vi proponiamo è stata realizzata da Giallo Zafferano

Marmellata di arance: la ricetta

Marmellata di arancia
Marmellata di arancia

Ingredienti per 500 ml di marmellata:

Arance tipo Navel 2 kg

Zucchero 400 g

Dopo aver sterilizzato in maniera adeguata i barattoli, passiamo alla preparazione vera e propria. Pelate le arance eliminando tutta la parte bianca. Dividete poi la polpa di ciascun arancia a metà. Da ogni metà ricavate 4 pezzi. Ripetete la stessa operazione per tutte le arance fino ad ottenere 1 kg di polpa di arance. Trasferitela poi in un tegame e unite lo zucchero.

Spostate sul fornello a fiamma media e non appena lo zucchero si sarà sciolto e la polpa avrà iniziato a disfarsi, abbassate la fiamma. Lasciate bollire mescolando a tratti. Utilizzando un termometro per alimenti misurate la temperatura della marmellata di arance e non appena avrà raggiunto i 108°, spegnete il fuoco. Serviranno circa 40/45 minuti.

Infine preoccupatevi della conservazione e della corretta procedura per porre la marmellata nei barattoli, ricordando che essa può essere conservata al massimo per 5 mesi in dispensa.

Se aprite il barattolo, la conservazione arriva fino ai 3 mesi. In ogni modo ricordatevi sempre di verificare durante l’apertura che non si sia creato uno strato di leggera muffa. Buon appetito.

 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Food